Da “Portobello” a Uggiano la Chiesa, il piccolo “ornitologo” Barberini incontrerà gli studenti e accenderà la pamparrina di Santa Lucia

Francesco Barberini, il piccolo ornitologo ospite della prima puntata di Portobello, sarà a Uggiano la chiesa per parlare agli studenti del mondo degli uccelli.

Francesco Barberini, classe 2007, ha già le idee chiare su cosa vorrà fare da grande. A chi glielo domanda risponde senza esitazioni: l’ornitologo, con specializzazione in avifauna preistorica.

In realtà “esperto” lo è già. Ad appena undici anni, ha già mostrato in diverse occasioni di avere una conoscenza per il mondo dei volatili che farebbe invidia a chiunque. È ospite di numerose conferenze e ha scritto a nove anni, con il patrocinio del Wwf, un libro indirizzato a bambini e ragazzi, ma che può essere d’aiuto anche per gli adulti che si vogliono avvicinare a questi animali.

Il piccolo aspirante ornitologo – protagonista anche della prima puntata di «Portobello», la trasmissione condotta da Antonella Clerici, in onda su Rai Uno – farà tappa in Salento.

A Uggiano La Chiesa, per la precisione, dove salirà in cattedra per parlare agli studenti della scuola primaria e secondaria. Barberini, infatti, terrà due lezioni sul mondo degli uccelli. L’appuntamento da segnare in rosso sul calendario è per il 14 dicembre, dalle ore 9.00, presso l’Auditorium della scuola.

L’incontro è stato fortemente voluto dal Comune di Uggiano La Chiesa, guidato dal primo cittadino Salvatore Piconese, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo.

Chi è Francesco Barberini

Ad appena 11 anni, ha un curriculum di tutto rispetto: ha ricevuto dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, l’attestato d’onore di “Alfiere della Repubblica italiana” per meriti scientifici e divulgativi. Da quando era ‘piccolo’ realizza documentari sui parchi e oasi per varie istituzioni, associazioni culturali e ambientaliste, tra cui WWF e LIPU.

A 9 anni ha pubblicato “Il mio primo grande libro sugli uccelli”, ha realizzato video di viaggi all’estero per il birdwatching, ricevendo apprezzamenti delle ambasciate del Canada e del Portogallo. Attualmente è testimonial della Swarovski Optik Italia, scrive su riviste specializzate e partecipa a incontri pubblici dedicati al mondo degli uccelli.

I festeggiamenti in onore di Santa Lucia

Il baby-ornitologo avrà anche un altro compito. Il 13 dicembre Francesco, insieme al Consiglio Comunale dei Ragazzi, accenderà la tradizionale “Pamparrina” (falò) allestita dal Comune e dal Comitato cittadino presso la zona del Mercato Coperto.

«Abbiamo fatto una scelta di carattere educativo, ovvero far incontrare ai nostri bambini un loro coetaneo che in pochi anni è diventato, attraverso lo studio e la lettura, un esperto del mondo degli uccelli, tant’è che, il giovane Francesco, è un aspirante ornitologo».

«È stato contattato direttamente da me il 26 ottobre, durante la trasmissione televisiva di Portobello su Rai Uno» ha dichiarato il Sindaco, Salvatore Piconese parlando della scelta di ospitare Barberini, «coerente con l’indirizzo politico della mia Amministrazione comunale, la quale, dal 2010, promuove progetti di educazione ambientale, presso i giovani, miranti ad una maggiore consapevolezza del valore inestimabile del patrimonio paesaggistico e naturale. È la storia del giovane Francesco ci parla, oltre che di studio, di letture e di passione, di rispetto dell’ambiente, del territorio e degli animali».


In questo articolo: