Notte della Taranta, Guè Pequeno in sala prove: rapperà tre brani della tradizione salentina

Il rapper milanese è impegnato in sala prove per ‘preparare’ i tre brani della tradizione popolare salentina che porterà sul palco della Notte della Taranta

La Notte della Taranta ha fatto della «contaminazione musicale» un suo marchio di fabbrica e la base del suo incredibile successo, tanto da diventare uno degli eventi più attesi dell’estate. Anche quest’anno, sul palco allestito all’ombra dell’ex convento degli Agostiniani, altri generi si mescoleranno alla tradizionale pizzica, come il rap di Guè Pequeno.

Il Guercio, che ha conquistato il panorama musicale italiano con il suo inconfondibile stile, è “chiuso” nella sala prove di Zollino con i musicisti dell’Orchestra Popolare per reinterpretare tre brani della musica popolare salentina.

«Pensavo di aver visto tutto, invece, c’è sempre qualcosa da imparare. Sono davvero contento di partecipare a questo grande evento» ha dichiarato il rapper milanese che sta girando l’Italia per presentare il suo ultimo Ep, “Gelida estate”. Alla domanda se il suo “genere” può mai fare rima con la pizzica salentina, Cosimo Fini non ha dubbi: “Sarà una grande festa”.

«Il rap, nonostante apparentemente un mondo lontano dalla pizzica, è una musica pop, quindi popolare in quanto musica di strada. È un ritmo che nasce nelle periferie, coinvolge i giovani, è un racconto della vita. E per questo i punti di contatto  con la pizzica e con la musica popolare in genere sono tanti», ha dichiarato. Come detto, Guè ha ‘preparato’ tre brani della tradizione salentina che rapparà con il suo stile. Tra questi, anche una coinvolgente pizzica di Corigliano.

«Capisco bene il vostro dialetto, evito di parlarlo per non sbagliare la pronuncia», ha concluso il rapper, legato al Salento sin da ragazzo, in particolare a Torre Dell’Orso che ha frequentato a lungo.

Tappa dopo tappa, insomma, può iniziare il conto alla rovescia per il concertone finale che andrà in scena sabato, 24 agosto, come tradizione ormai vuole, a Melpignano.



In questo articolo: