Cresce l’attesa per il “Premio Arte Scienza e Coscienza”, appuntamento al Teatro Apollo di Lecce

Appuntamento martedì 3 dicembre presso la splendida location della “Capitale del Barocco”. L’iniziativa, organizzata da Infinity Foundation è patrocinata, da Regione Puglia e Città di Lecce.

Il cantante e compositore, Dario Baldan Bembo; l’artista e critico d’arte, Erica Tamborini, il ricercatore Premio Nobel per la Pace 2007 Lorenzo Ciccarese e Paolo De Vizzi, atleta paraplegico, recordman di permanenza subacquea a 10 metri di profondità. Saranno loro gli le personalità insignite nel corso dell’undicesima edizione del “Premio Arte Scienza e Conoscenza”, che si svolgerà lunedì 3 dicembre presso il Teatro Apollo di Lecce.

L’evento, ideato da Claudio Melotto, e organizzato da Infinity Foundation è patrocinato da Regione Puglia e Città di Lecce.

Dopo la prima edizione a New York nel 2008, nel corso degli anni il premio si è svolto a Praga, nel Principato di Monaco, San Pietroburgo, Genova, fino all’ultima edizione andata in scena a Milano, oggi l’evento sbarca nella “Capitale del Barocco”

“Sono Contenta di aver avuto la possibilità di collaborare con Claudio Melotto. L’ho conosciuto più di un anno fa in Cina, mi sono appassionata a questo evento e ho chiesto, quindi, di poterlo svolgere a Lecce, la mia città.

Voglio ringraziare il mio territorio perché ho avuto un gran riscontro. Infinity, che si occupa dell’organizzazione, è stata creata da poco, ma al suo interno sono presenti stimoli e modelli culturali che affondano radici nel tempo”, ha affermato Carla Miglietta, Vicepresidente di Infinity Foundation nel corso della conferenza stampa di presentazione svoltasi questa mattina a Palazzo Adorno.

“Questa sarà l’undicesima edizione del premio e sono contento che si svolgerà a Lecce”, ha invece dichiarato Claudio Melotto, fondatore e patron dell’iniziativa.

“Noi e Infinity gestiremo l’evento quest’anno e in quelli a venire. È un po’ il nostro biglietto da visita, perché, come dice il titolo, ci occupiamo di arte scienza e coscienza e di ricerca scientifica ad altissimo livello.

Parliamo anche di clima – prosegue –stiamo lavorando molto sulla ricerca, perché se non tratteremo meglio il pianeta tra poco potremmo sparire. Penso che il problema xylella se fosse stato affrontato meglio, si sarebbe potuto risolvere ma, a ogni modo, se diamo una mano alla natura, sicuramente qualcosa riusciremo a fare, però c’è tanto lavoro da fare e questo aspetto continuerà a essere la parte importante del lavoro della fondazione Infinity.

I premiati di quest’anno saranno il prof. Ciccarese che, oltretutto, è originario del Salento, che con le sue ricerche ha contribuito a fare sì che Al Gore ricevesse il Premio Nobel per la Pace; Dario Baldan Bembo, un mio caro amico che ha realizzato, insieme a Erica Tamborini, alcune musiche dalle atmosfere particolari per celebrare il cinquantennale del primo uomo nello spazio. Infine  l’etica sarà rappresentata da Paolo De Vizzi, che non si è arreso a un incidente che gli è costato l’uso delle gambe e ha espresso il meglio di sè ottenendo grandi risultati in ambito sportivo”.

Oltre ai riconoscimenti ordinari, però, ci sono quelli speciali, destinati a Alessandra Bovina, Regista di Docufil Lunar City e il Centro Spaziale Thailandese “Space Center.

Per l’occasione Albano Carrisi, che ha ricevuto il premio alcuni anni fa a San Pietroburgo, ha realizzato un video.