“Tra terra e cielo…”: al Premio Internazionale del Salento Catena Fiorello, Nandu Popu e il Colonnello Calcagni

A Minervino di Lecce, la serata di premiazione culturale e beneficenza “tra terra e cielo… una notte al Dolmen”, con ospiti d’eccezione.

Un evento ricco di arte, musica, spettacolo e tanti performer, quello che oggi, mercoledì 18 Agosto, si svolgerà in piazza Sant’Antonio (già IV Novembre), a Minervino di Lecce, a due passi dal Dolmen “Li Scusi”, per la serata di premiazione “Tra terra e Cielo…una notte al dolmen”, prestigioso riconoscimento culturale in onore delle eccellenze salentine.

La rassegna organizzata da Art’s Show Management e patrocinata dall’Amministrazione di Minervino e l’Associazione Cantina Jazz, è a scopo unicamente benefico. I proventi, infatti, saranno devoluti all’Associazione di volontariato “Michela l’angelo farfalla”, in memoria della scomparsa prematura della piccola Michela Pia Bufano, a causa di una malattia rara e avrà lo scopo finale di acquistare alcuni macchinari per i reparti pediatrici e aiutare le famiglie bisognose.

Gli ospiti d’eccezione

Tra i tanti ospiti d’eccezione presenti all’evento, la scrittrice e autrice impegnata nel sociale, Catena Fiorello, Premio Salento alla cultura per il suo nuovo romanzo “Amuri”, pubblicato lo scorso maggio e dedicato al tema della famiglia; il cantante dei Sud Sound System, Nandu Popu, bandiera storica del reggae salentino, noto per la sua bravura artistica e l’impegno sociale, oltre che per le sue doti di scrittura già espresse nel libro d’esordio, “Salento fuoco e fumo”, che racconta della bellezza e dei tanti temi, con cui la nostra terra ha quotidianamente a che fare.

E poi ancora, la presenza straordinaria del Colonnello Carlo Calcagni, ex militare salentino vittima dell’uranio impoverito e atleta paralimpico di ciclismo piú volte vincitore della medaglia d’oro, con la sua lunga e difficile esperienza di vita, esempio di grande coraggio e tenacia raccontati nel libro “Pedalando su un filo d’acciaio”.

Una serata ricca di emozioni e di presenze importanti dunque, assolutamente da non perdere, per contribuire alla causa di solidarietà e beneficenza delle varie associazioni, a due passi dal Dolmen “Li Scusi”, da vivere nella splendida cornice della terra e del cielo salentini, della città di Minervino.



In questo articolo: