​Il matrimonio visto con gli occhi degli uomini. A Carpignano Salentino le prime nozze Gay

Celebrato a Carpignano Salentino il primo matrimonio gay. Antonio e Cristian, una coppia di giovani leccesi, hanno deciso di compiere il grande passo e sono i primi sposi che hanno varcato la soglia di Tenuta Montenari, un’antica dimora storica del Settecento.

Odi et amo, poetava Catullo. Da quando è stato introdotto il cosiddetto «divorzio breve», la legge che semplifica la procedura per mettere fine al matrimonio, il numero delle coppie che decidono di intraprendere strade diverse è aumentato considerevolmente. Di pari passo, come dimostrano i numeri, cresce il numero dei matrimoni, che continuano a conservare il loro valore e appeal. Ogni coppia, prima di arrivare a coronare il proprio sogno, deve scegliere ristorante, fotografie, bomboniere, fiori e chi più ne ha più ne metta. Un passo obbligato a cui non possono esimersi nemmeno gli uomini, soprattutto quando sono entrambi i protagonisti di un “si” che dura per tutta la vita.
  
In Salento sono tante le coppie omosessuali che hanno deciso di compiere il grande passo e ora anche Carpignano Salentino può  annoverarsi tra i comuni che hanno ‘ospitato’ un matrimonio tra due uomini.  Antonio e Cristian che hanno deciso di festeggiare il loro matrimonio alla Tenuta Montenari.
  
Antonio e Cristian sono i primi sposi che hanno varcato la soglia di Tenuta Montenari, un’antica dimora storica del Settecento, in cui ogni anno decine di giovani coppie decidono di coronare il loro sogno d’amore. Una scelta dettata dalla bellezza della struttura, ma anche dalla possibilità di personalizzare il giorno più bello, seguendo il proprio gusto.
  
«Antonio e Cristian sono stati attenti e puntuali in tutto – commentano i titolari – hanno scelto ogni singolo dettaglio, disegnando i fiori e la torta personalmente. Il loro è stato un matrimonio abbastanza sobrio, ma curato in ogni particolare, credo ci abbiano scelto anche per questo».
  
I due giovani, entrambi leccesi, hanno caratterizzato il loro ricevimento con il rosso, il colore dell’amore e della passione per eccellenza. Anche gli invitati hanno indossato un capo o un particolare di questo colore e Tenuta Montenari non è stata da meno, colorandosi per soddisfare i propri clienti.
  
Una curiosità: per le bomboniere, è stata scelta una clessidra, simbolo del tempo, ma, soprattutto, un oggetto particolare e molto caro agli sposi perché da qualsiasi parte lo si vede è sempre uguale.

di Anna Manuela Vincenti



In questo articolo: