“La Giustizia del Buonsenso”, a Montefiore un premio al giurista salentino Primiceri

“Premio di merito” a Salvatore Primiceri per il saggio “La Giustizia del Buonsenso”.
Il giurista di origine salentina ha ottenuto il prestigioso riconoscimento all’ottava edizione del Premio Letterario Internazionale Montefiore

premio-letterrario

Il giurista di origine salentina, Salvatore Primiceri ha ottenuto un prestigioso riconoscimento durante l’ottava edizione del Premio Letterario Internazionale Montefiore, vinto quest’anno da Andrea Scanzi e Marco Tullio Barboni. A lui è andato il “Premio di merito” per il saggio “La Giustizia del Buonsenso”.

premio-letterario
Il saggio premiato

Si tratta di un nuovo premio letterario per il giurista di origini salentine Salvatore Primiceri. Il volume “La Giustizia del Buonsenso”, pubblicato da pochissimi mesi per la collana “I tascabili del sapere” di PE Editore, ha ricevuto, infatti, il “premio di merito” all’ottava edizione del Premio Letterario Internazionale Montefiore che si svolge ogni anno nella splendida cornice di Montefiore Conca, in provincia di Rimini.

Con il premio di merito, assegnato a opere di particolare valore artistico-culturale, “La Giustizia del Buonsenso”, ottiene così un miglior risultato del precedente saggio “Etica del Buonsenso”, successo di vendite e premiato lo scorso anno con la “menzione d’onore” sempre nell’ambito del medesimo evento letterario.

L’autore, nel ringraziare la giuria e gli organizzatori del premio letterario, esprime una grande soddisfazione per il risultato raggiunto. “Il premio al mio nuovo saggio – ha affermato Salvatore Primiceri –  mi gratifica per l’impegno, la passione e l’enorme lavoro svolto, fatto di intensi studi e approfondimenti sulla materia della filosofia morale e del diritto. E’ certamente una soddisfazione far parte dei premiati insieme ad autori di altissimo profilo”.

La giuria di qualità, composta da autorevoli esperti, ha concluso i lavori lo scorso 18 agosto assegnando il primo premio al noto giornalista Andrea Scanzi, col volume “Renzusconi” (PaperFirst) e, ex aequo, a Marco Tullio Barboni con il romanzo “E lo chiamerei destino” (Kappa).

Le premiazioni avverranno il 30 settembre presso il Teatro Malatesta di Montefiore Conca (RN).

L’autore, dopo aver presentato in giugno il suo libro a Bari e Lecce, è attualmente impegnato in un tour di presentazioni nel nord Italia. Prossime date: 18 settembre a Reggio Emilia, 19 settembre a Padova e 10 ottobre a Pavia.