Arrivano i giorni della merla, nel Salento attesi freddo e temporali

Il gelo polare è in arrivo su tutta la penisola proprio nei tre giorni tradizionalmente considerati i più freddi dell’Inverno, i tre giorni della Merla. Temperature in netto calo e nubifragi anche nel Salento.

Il peggio sembrava ormai essere passato ed invece sono giorni che nel Salento, la terra del sole per eccellenza, a farla da padrone è la pioggia, scesa copiosa soprattutto nei comuni a Sud, tanto da rendere difficili anche i più piccoli spostamenti. Strade e campagne allagate, temporali e freddo in linea perfetta con i giorni della merla, quelli tradizionalmente considerati i più gelidi dell’inverno.

La colonnina di mercurio non perdona e le temperature quasi ‘gradevoli’ dei giorni scorsi potrebbero diventare solo un lontano ricordo. Colpa del secondo ciclone artico proveniente dalla Groenlandia che si abbatterà su tutta Puglia e che raggiungerà il picco nella giornata di mercoledì 28 gennaio. Da giovedì, invece, fino al 10 febbraio si entrerà in una situazione meteorologica instabile per l’invasione del vortice polare, un massiccio affondo artico diretto proprio in Europa e quindi in Italia he potrebbe portare la neve fino in pianura al Nord, nubifragi intensi al Sud. «Le conseguenze – spiegano i meteorologi- saranno tutte da verificare attentamente poiché non si sa ancora come il nostro mare reagirà a questa invasione artica».

Il peggioramento – secondo gli esperti – sarà rapido, ma incisivo.  

Curiosità: l'origine del termine giorni della merla è incerta. La leggenda narra che una merla di colore bianco e i suoi pulcini per ripararsi dal freddo polare degli ultimi tre giorni del mese di gennaio, si sarebbe rifugiata in un camino e, una volta uscitane il 1 febbraio, ne emerse nera, completamente ricoperta di fuliggine.



In questo articolo: