“Autobus dell’incontro – Percorsi culturali tra Lecce e Manduria”, al via l’iniziativa per consolidare la rete turistica

Promosso dal Museo Ebraico di Lecce e dal Comune di Manduria, il progetto  è patrocinato da Regione Puglia, Provincia di Lecce e Comune di Lecce.

Un autobus speciale fa tappa a Lecce. Domenica 27 marzo, prenderà vita l’evento “Autobus dell’incontro – Percorsi culturali tra Lecce e Manduria”, promosso dal Museo Ebraico di Lecce e dal Comune di Manduria. L’iniziativa è patrocinata da Regione Puglia, Provincia di Lecce e Comune di Lecce.

L’iniziativa

Un autobus da 50 posti, messo a disposizione dall’amministrazione comunale di  Manduria, collegherà le due città offrendo ai partecipanti, una giornata speciale grazie ad  un percorso guidato alla scoperta delle bellezze del capoluogo salentino. L’evento segue all’iniziativa “Autobus della Memoria”, partito al contrario da Lecce per approdare a Manduria lo scorso 30 gennaio.

Ricco il programma della giornata, che si snoderà fino a sera tra visite guidate, firma di un protocollo d’intesa, presentazione libri, esposizioni d’arte e altro ancora, all’insegna della cultura salentina, delle radici ebraiche e del “gemellaggio” tra i due Musei. L’obiettivo è, infatti, quello di consolidare una “rete” turistica e culturale.

Il programma

“L’autobus dell’incontro” partirà dal piazzale antistante il nuovo Comune di Manduria per arrivare a Lecce – al City Terminal – alle ore 10.30. Prima tappa sarà al Museo Ebraico di Lecce (ore 11) in via Umberto I, a seguire la visita guidata alla Lecce Ebraica Medievale, a cura di Fabrizio Lelli, direttore del Museo Ebraico di Lecce e docente di Lingua e letteratura ebraica dell’Università del Salento. Subito dopo sarà siglato il protocollo d’intesa tra il Museo Ebraico di Lecce e il Museo Civico di Manduria, intitolato “I-tal-yà: viaggio tra le culture del Mediterraneo”.  Saranno presenti la consigliera delegata alla Cultura della Provincia di Lecce Paola Povero, l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Alessandro Delli Noci, gli assessori del Comune di Lecce Fabiana Cicirillo (Cultura) e Paolo Foresio (Turismo), il sindaco di Manduria Gregorio Pecoraro, con Vito Andrea Mariggiò (vicesindaco) e Gregorio Dinoi (presidente del Consiglio), il direttore del Museo Ebraico di Lecce e docente di Lingua e letteratura ebraica dell’Università del Salento Fabrizio Lelli e il membro del comitato scientifico del Museo Ebraico di Lecce Fabrizio Ghio. Nell’occasione sarà presentata anche la donazione al Museo ebraico di due volumi storici da parte di Mario Cazzato (storico) ed Ermanno Tedeschi (curatore). A seguire, l’esposizione di alcune opere tratte dalla mostra “Raccontami la tua storia – ispirato alla vita di Elisa Springer” di Rosanna Baldari, alla presenza dei nipoti di Elisa Springer.

Alle ore 15, si parte “Alla scoperta della Lecce Monumentale”, una speciale visita guidata dei principali punti di interesse del centro storico della città a cura di Fabrizio Ghio e una visita al MUST – Museo Storico Città di Lecce.

Alle ore 17, a pochi passi dal Museo ebraico, il gruppo parteciperà all’inaugurazione di due spazi ubicati uno di fronte all’altro, in Piazzetta Riccardi. Il primo è MaiDE (al civico 3), uno spazio espositivo dedicato all’arte, che ospita la mostra “Le tracce del treno della Vita” di Adi Kichelmacher, pittrice nata in Israele, che vive e lavora a Roma. In esposizione opere contemporanee dell’artista nota a livello internazionale, che definisce la sua arte “Hope Art”. A seguire, apre i battenti Antico Telaio Salentino (al civico 6), luogo di tradizione e di memoria, dedicato all’arte della tessitura, attraverso manufatti e laboratori.

Si ritorna poi nel Museo ebraico per chiudere il percorso con la degustazione dei vini kosher.

Alle 19 l’Autobus dell’incontro riprenderà la strada verso Manduria.



In questo articolo: