Nasce a Vernole la Biblioteca di Comunità, il progetto che punta all’integrazione e la socialità tra cittadini

L’iniziativa è promossa dal Gruppo Consiliare di minoranza del Comune salentino Punto a Capo. Chi vorrà contribuire potrà farlo donando libri.

Un progetto ambizioso, all’insegna della cultura, che avrà il compito rendere la comunità ancora più comunità

Nascerà a Vernole la Biblioteca di Comunità all’interno della sede di Punto e a Capo, un progetto promosso dall’omonimo Gruppo di Minoranza del Comune di Vernole rappresentato dai Consiglieri Luca De Carlo (ex Sindaco), Mauro De Carlo, Serena Buccarella e Angelo De Pascali.

La Biblioteca di Comunità sarà un progetto che punta all’integrazione e alla socialità, rendendo partecipe ogni singolo cittadino che vorrà donare un libro o che vorrà consultarlo.

Scambiare e donare come metodo di crescita comunitaria e modo per stare insieme.

Tutti i volumi offerti verranno catalogati attraverso una meticolosa banca dati che permetterà quindi una maggiore interazione tra gli utenti che “vivranno” la Biblioteca di comunità, utilizzabile anche come sala studio o lettura.

“È un progetto ambizioso – afferma l’ex Sindaco Luca De Carlo – che non ha colori o appartenenze e che punta ad unire singoli cittadini intorno a una storia, a un racconto e ad una pagina bianca”

Tutti, ma proprio tutti potranno contribuire a questa lodevole iniziativa

Ogni cittadino può liberamente donare uno più libri di testo che ha a casa (sarà rilasciata regolare ricevuta di donazione), contattando i membri del Direttivo di Punto e a Capo o scrivendo all’indirizzo mail [email protected].