Cala il sipario sul Premio Teknè, premiato Castro con le sue “passeggiate”

È stato il progetto della “Passeggiata delle mura messapiche” di Castro ad aggiudicarsi il Premio Tekné 2018, andato in scena nel Teatro Ducale di Cavallino.

È stata la città di Castro ad aggiudicarsi il Premio Tekné 2018, giunto quest’anno alla sua tredicesima edizione.  La splendida cittadina considerata una delle “perle” del Salento ha vinto, per la prima volta, il concorso tra le opere pubbliche realizzate dai comuni salentini. E lo ha fatto grazie alla cosiddetta «passeggiata delle mura messapiche».

L’intervento realizzato dalla precedente amministrazione comunale ha ottenuto la votazione più alta al termine della serata-evento, celebrata nel teatro Ducale di Cavallino e condotta, come ogni anno, da Marco Renna. Il premio è stato ritirato dall’attuale vice sindaco Alberto Capraro e dall’assessore Giovanni Lazzari.

Ospiti dell’edizione numero 13 di «Tekné – processi di contestualizzazione dell’arte urbana» l’assessore regionale all’Urbanistica della Puglia, Alfonso Pisicchio e il Rettore dell’Università telematica Pegaso, Alessandro Bianchi, noto urbanista e già Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture.



In questo articolo: