Lecce, attivato il servizio di richiesta e ritiro di certificati anagrafici nelle edicole

La prestazione è attiva in 10 esercizi, gli edicolanti sono stati formati e abilitati ad accedere– ai servizi on line del Comune attraverso autenticazione SPID

Sulla base del regolamento per l’intermediazione del servizio di emissione delle certificazioni anagrafiche, approvato in consiglio comunale a ottobre dello scorso anno e dopo più di due mesi dal via libera in Giunta dello schema di convenzione con il sindacato dei giornalai, il servizio di richiesta e ritiro di certificati anagrafici è stato attivato nelle prime dieci edicole della città,

Gli edicolanti sono stati formati e abilitati ad accedere – come responsabili esterni del trattamento dei dati – ai servizi on line del Comune attraverso autenticazione SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Il servizio – che ha un costo di 2 euro da corrispondere direttamente– prevede la possibilità da parte dei cittadini di chiedere e ottenere nelle edicole autorizzate determinati documenti, come, a esempio, lo stato di famiglia o il certificato di residenza. Gli stessi ai quali si può accedere autonomamente dal sito del Comune o dalla app SmartAnpr, ma questa ulteriore possibilità si è resa necessaria per venire incontro soprattutto alle esigenze di chi non ha dimestichezza con gli strumenti informatici o possibilità di accedervi, ma anche per sostenere la categoria delle edicole come centri di servizi al cittadino sulla base del Protocollo Anci-Fieg.

«Avviamo con fiducia, con le prime dieci adesioni, il servizio di certificazioni anagrafiche nelle edicole che ci permette – ha dichiarato il vicesindaco e assessore ai Servizi Demografici Sergio Signore – di avere una rete capillare di punti autorizzati in città per meglio rispondere ad esigenze semplici e urgenti dei cittadini senza il bisogno che questi debbano recarsi agli sportelli dell’Anagrafe o avere accesso a Internet. Un aiuto che, seppur piccolo, sarà prezioso per un settore come quello dei Servizi Demografici in forte carenza di organico».

Le edicole abilitate

I dieci esercizi abilitati sono: Edicola Giancane, in Viale Lo Re, 27/A;  Tabaccheria De Monti, Largo Scipione de Monti, 1; Edicola Calvaruso Antonio, via Diaz (ang. Via Rudiae); Edicola Dell’Anna, via G. Massaia, 112; Il Tabaccotto, via Orsini Ducas, 36/D; Domenico Rapanà, via del Mare; Federico Carbone, via Costa (angolo via Cavallotti); Edicolandia, via Marconi, 9 ed Edicola Brattelli, via Bari.

«All’attivazione di questo servizio ci stiamo lavorando da tempo – aggiunge l’assessore alle Attività Produttive Paolo Foresio – insieme agli edicolanti della città. Obiettivo è rendere le edicole sempre di più veri e propri centri per i servizi e la socialità del quartiere, utili ai residenti e ai turisti. Mi auguro che a queste prime dieci attività ne possano presto seguire molte altre».



In questo articolo: