Agosto comincia con picchi di 45 gradi. Percepiti molti di più. Quanto durerà il caldo?

Anche ad agosto il sud continuerà a “godere” dell’abbraccio dell’anticiclone africano che non ha intenzione di arretrare. Previste temperature ‘bollenti’ con picchi di 45 gradi.

Luglio si è chiuso esattamente come è cominciato: con sole, caldo e temperature a tratti bollenti. Almeno al sud, dove l’anticiclone africano ha “soffiato” sull’asticella della colonnina di mercurio che, più volte, ha superato il tetto dei 40 gradi. Sarà così anche nei prossimi giorni. Secondo gli esperti, infatti, non ha alcuna intenzione di mollare la presa. Certo, tradizionalmente la prima settimana di agosto è uno dei periodi più caldi dell’anno, tant’è che molti italiani e stranieri continuano a scegliere questi giorni nel cuore dell’estate per programmare le vacanze, ma come si legge sul sito ilMeteo.it “c’è caldo e caldo”. Quello provocato dalla fiammata africana toccherà picchi di 45 gradi. Quelli percepiti saranno molti di più.

Non solo. A rendere ancora più insopportabile la calura sarà l’umidità che renderà l’aria ancora più pesante e irrespirabile.

Quanto durerà il caldo asfissiante?

Nessun colpo di scena (o di fresco) è previsto nelle prossime settimane. L’anticiclone che ha abbracciato il sud non ha alcuna intenzione di arretrare. È probabile, quindi, che l’Italia continuerà ad essere spaccata in due. Per notare un cambiamento, anche se è troppo presto per fare previsioni, bisognerà attendere Ferragosto, quando le correnti atlantiche potrebbero riuscire a minare il campo di alta pressione, regalando temperature in linea con la media del periodo. Purtroppo non durerà a lungo. Da metà mese, sempre al centro-sud il termometro potrebbe risalire, grazie ad una nuova avanzata dell’anticiclone africano con il suo ‘carico’ di correnti roventi che dall’interno del Sahara giungeranno fino al Mediterraneo.



In questo articolo: