​Anticiclone e caldo, un film già visto. Temperature ‘roventi’ e punte di 40° al Sud

Con l’anticiclone africano le temperature tornano a salire, con punte anche di 40 gradi (percepiti anche di più) nel weekend.

Il rinfrescante vento di tramontana che ha reso più sopportabile il caldo sarà solo un nostalgico ricordo. L’anticiclone metterà l’Italia in una cappa e sarà l’asticella della colonnina di mercurio a regolare le temperature che, secondo i meteorologi, saranno bollenti, non solo nelle ore centrali della giornata.

Afa e notti tropicali

Il peggio (o il meglio a seconda dei punti di vista) deve ancora venire. Secondo gli esperti, infatti, nel fine settimana il termometro supererà tranquillamente i 40 gradi, soprattutto al Sud. Di certo, complice l’umidità e l’odiato scirocco, la temperatura percepita sarà diversa. Non andrà meglio di notte, quando l’afa continuerà a farsi sentire. Proprio l’afa, si legge su 3bmeteo.com, sarà la variabile dominante in questi giorni, soprattutto nelle ore serali, quando le temperature saranno ancora elevate, avendo toccato poche ore prima il valore massimo del giorno, e il tasso di umidità inizierà ad aumentare per l’assenza del sole.

Altra notizia, forse non proprio buona per chi il caldo proprio non lo sopporta. L’anticilone africano con i suoi valori ben lontani dalla media del periodo, il tasso di umidità alle stelle e le notti tropicali, sarà una costante almeno fino a metà Luglio.



In questo articolo: