Chiesa di San Sebastiano a Lecce, artisti salentini in campo con una mostra

Gli affreschi della chiesa di San Sebastiano, un patrimonio culturale inestimabile da mettere in sicurezza. Ci vogliono però le risorse. A tal proposito, la Fondazione Palmieri ha organizzato una mostra in programma il prossimo 25 gennaio.

Uno dei monumenti più significativi di Lecce e, ovviamente, nel cuore dei leccesi. Si tratta della Chiesa di San Sebastiano, situata in pieno centro storico. C’è un problema, però. Occorre avviare subito dei processi atti a garantire la conservazione di questo inestimabile patrimonio artistico, cioè gli affreschi. Da qui l’idea, lanciata da alcuni artisti salentini, di dare vita ad un’iniziativa che determini il reperimento delle risorse necessarie. Come? Donare liberamente la propria creazione, mediante l’allestimento di una mostra, dove verrà venduta assieme alle altre. Evento che si svolgerà il prossimo 25 gennaio, ore 18.30, all’interno della chiesa.Bellissima idea, dunque, quella avuta dalla Fondazione Palmieri.

La sede della Onlus salentina si trova all’interno della medesima chiesa. Luciana Palmieri, fondatrice dell’associazione, si è sempre fatta carico delle spese di lavori e restauro, rendendo agibile la struttura, nonché luogo privilegiato di incontri e di attività nei vari campi della cultura, in particolare dell’arte. Adesso, purtroppo, le inevitabili difficoltà nel reperire le risorse necessarie (la Fondazione è una Onlus senza scopo di lucro) minaccia la messa in sicurezza degli affreschi citati in apertura d’articolo.

Da qui, parte la notevole presa d’atto degli artisti, messisi dunque dimostrando non solo la loro naturale attenzione nei confronti dell’arte, ma anche la consapevolezza del suo valore storico e culturale di testimonianza della civiltà. Sarà un concreto aiuto alla Fondazione nel compito che questa si è assunto: restituire alla comunità un patrimonio di sicuro valore artistico e storico, ma anche farlo continuare ad essere centro propulsore della cultura a favore della sua crescita.

Ecco gli artisti che hanno aderito all’iniziativa: Andrea Buttazzo; Roberto Buttazzo; Giuseppe Ciracì; Gino De Rinaldis; Vittorio Dimastrogiovanni; Cosimo Epicoco; Salvatore Fanciano; Rosa Maria Francavilla; Pietro Liaci; Donatello Pugliese; Romano Sambati; Salvatore Sava; Paola Scialpi; Luigi Spanò; Salvatore Spedicato; Damiano Tondo; Rita Tondo; Giovanni Valletta. 



In questo articolo: