Code interminabili allo sportello CUP. Presente solo un operatore su tre

Tantissime persone in fila questa mattina davanti agli sportelli dell’Ufficio Unico Prenotazioni della Asl Lecce in piazza Bottazzi. Tre operatori su 4 non si sono presentati a lavoro per vari motivi e i disagi ci sono stati tutti.

Mattinata calda presso l’ex ospedale Vito Fazzi di Lecce, in piazza Bottazzi. Una coda interminabile ha fatto scatenare le proteste degli utenti che questa mattina erano presso lo sportello per il pagamento di ticket. Il tutto davanti ad un solo operatore in attività.

La segnalazione è giunta in redazione da parte dell’associazione Salute Salento, spesso voce di coloro che hanno a che fare con una Sanità in difficoltà su tutti i fronti.

Almeno una cinquantina le persone che stamattina hanno sbuffato in attesa di pagare il ticket all’unico sportello attivo del Poliambulatorio di piazza Bottazzi. La fila per pagare le prestazioni sanitarie si è allungata fino al corridoio centrale.

Come si legge nella nota, non era mai accaduto che su quattro operatori disponibili, questa mattina, per ragioni diverse, in 3 hanno dovuto dare forfait. Uno è a letto con la febbre. Un altro ha avuto un incidente stradale e non ha potuto raggiungere la sede di lavoro. E un terzo ha la moglie che ha dato alla luce un bambino nella nottata di ieri. Insomma, tutte assenze giustificate, ma che hanno provocato seri disagi.

Adesso tocca al direttore del Distretto, Rodolfo Rollo, correre ai ripari. Intanto, Rollo chiederà alla società in house della Asl, Sanitaservice di assegnare un operatore di sportello. In seconda battuta si proverà a far spostare qualche operatore del vicino Cup di San Cesario. Il tutto per garantire il servizio agli utenti. 



In questo articolo: