300 pacchi alimentari e 5mila mascherine. I numeri della solidarietà di Salento Rinasce e del Pronto Soccorso dei Poveri

Non si ferma l’attività di volontariato e di beneficenza delle due associazioni coordinate da Tommaso Prima e Raffaele Longo. Anzi, proprio in questo momento c’è bisogno di raddoppiare gli sforzi

300 pacchi alimentari e oltre 5mila mascherine protettive per chi ne aveva bisogno e non poteva o non riusciva a trovarle.

È questo il bilancio dell’Associazione Pronto Soccorso dei Poveri e di Salento Rinasce che insieme hanno dato risposte incredibili ad un territorio che chiedeva aiuto a causa della crisi acuita dal coronavirus.

Non chiedete a Tommaso Prima e a Raffaele Longo, i responsabili dei due sodalizi, se sono soddisfatti di quanto sono riusciti a fare. perché subito vi risponderanno che avrebbero voluto fare il doppio. La generosità è vorace. A chi dona sembra sempre poco ciò che fa rispetto al mare delle necessità con cui si confronta. Ma è fuori discussione che stiamo parlando di numeri incredibili che nascono dal cuore grande dei salentini che hanno voluto donare a chi bisogno ciò che avevano a disposizione.

Un esercito di benefattori che ha fatto sentire la sua vicinanza a chi rischiava di non poter trascorrere una Pasqua serena. Sappiamo tutti che da domani si dovrà iniziare una nuova battaglia, perché il bisogno non si placa certo in un giorno, ma è grazie alla presenza di queste associazioni di volontari se il Salento resta a galla e non affonda nel bisogno più tetro.

Le istituzioni e gli enti pubblici stanno provando a fare tanto mettendosi alle spalle le pastoie burocratiche ma è la rete della solidarietà diffusa che sta dando le risposte più veloci e immediate, quelle di cui ha necessità la gente che non riesce a mettere insieme il pranzo con la cena.

La macchina della solidarietà non si ferma e chi volesse continuare a donare può farlo chiamando il 346.9537000.