Evitare di uscire da casa e utilizzare il servizio a domicilio, l’elenco delle attività a Lecce e Surbo

L’Amministrazione del capoluogo ha creato una pagina con gli esercizi che effettuano il servizio, così come l’ha realizzata un’associazione del comune del nord Salento.

Rimanere tassativamente a casa, uscire solo se strettamente necessario, solo così si può contenere l’epidemia da coronavirus che in questi giorni sta flagellando l’Italia, mettendola a dura prova.

Ciononostante, però, c’è chi la propria abitazione è costretto a lasciarla per andare al lavoro, quando non può farlo attraverso smart-working, oppure per recarsi in farmacia a fare la spesa.

Ma proprio in quest’ultimo caso, la raccomandazione è sempre la stessa. Recarsi solo se necessario e fare una spesa abbondante che possa durare più tempo possibile.

A ogni modo per fare sì che si possano limitare al massimo gli spostamenti, in tanti si sono adoperati per svolgere il servizio di consegna a domicilio e, fortunatamente sembrerebbe che tale iniziativa stia riscuotendo un buon successo.

A poche ore dal lancio sui social, sono già decine le iscrizioni alla pagina web creata dal Comune di Lecce sul sito istituzionale per segnalare ai cittadini un elenco di attività commerciali che effettuano consegne a domicilio.

Il Comune di Lecce, infatti, intende sostenere i cittadini che decidono di approvvigionarsi di beni di prima necessità, restando a casa nel corso dell’emergenza sanitaria da Covid19. L’elenco è continuamente aggiornato: ciascun esercente può segnalare, attraverso un form la propria attività, indicando, a beneficio del cittadino, il numero di telefono da contattare.

Ad iscriversi all’elenco sono autorizzate tutte le attività commerciali che hanno sede nel territorio comunale e sono rientranti tra le categorie citate nell’allegato 1 del DPCM 11 marzo 2020, nonché le attività di ristorazione, gastronomie e pizzerie, attive solo per effettuare consegne a domicilio.

Per accedere al form e consultare l’elenco, ci si potrà collegare all’indirizzo: .

Ma non solo sono gli enti istituzionali a fornire questo servizio, in moltissimi casi, a venire incontro ai cittadini sono le associazioni di servizio, come, a esempio, il sodalizio “La Svolta” nel comune di Surbo.

“Si chiama ‘Surbo da te’ #aiutiamociacasanostra l’iniziativa che abbiamo voluto mettere in campo a sostegno dei piccoli esercenti locali che mettono a disposizione della comunità il servizio di consegna a domicilio”, afferma Martina Gentile, dell’Associazione.

“In un momento così difficile per tutti abbiamo pensato di raccogliere tutte le informazioni in merito agli esercizi commerciali che svolgono la consegna a domicilio, per facilitare l’accesso ai loro servizi. Così, l’ingegnere informatico Marco Martella ha creato una pagina web, un modo per raccogliere tutti i contatti utili e consentirci di averli sempre a portata di mano. Un modo, appunto, per aiutarci a casa nostra.”

“Ho creato un elenco online, che potremo sempre estendere se altri commercianti svolgeranno il servizio a domicilio, attraverso una pagina web: uno strumento semplicissimo, da far circolare sotto forma di link, per facilitare l’accesso alle informazioni. – commenta Marco Martella – In un momento così difficile per tutti, mi è parso giusto fare un piccolo gesto nell’ambito delle mie competenze professionali, per creare qualcosa di utile per tutta la comunità. Il link per reperire tutte le informazioni, che saranno aggiornate in tempo reale, è https://surbodate.altervista.org“.



In questo articolo: