Coronavirus, lieve aumento in Puglia, ma i numeri restano stabili. Salgono i guariti

Resta stabile la curva dei contagi in Puglia. Oltre mille i tamponi effettuati oggi: 77 sono risultati positivi. Tre decessi in Salento.

La Puglia ha superato quota duemila contagi (2.317 secondo l’ultimo aggiornamento), ma la Regione per non ‘farsi trovare impreparata’ ha già messo a punto la «fase due» del piano ospedaliero, potenziando la rete covid e ‘immaginando’ tremila e cinquecento casi. Ipotesi che non è detto si verifichi, soprattutto se continua la ‘discesa’ accennata nei giorni scorsi. Per ora, il sistema sanitario regge.

Il Bollettino

La curva epidemiologica disegnata dalla percentuale dei positivi continua a mostrare un calo rispetto alle settimana precedenti, anche se i numeri – lievemente – tornano a salire dopo la giornata di ieri, come si può leggere nell’ultimo bollettino epidemiologico del Presidente Michele Emiliano, scritto sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Il numero dei tamponi effettuati è rimasto alto, più di ieri: 1.103. Di questi 77 sono risultai positivi. I nuovi casi sono così suddivisi:

  • 28 nella Provincia di Bari
  • 18 nella Provincia di Foggia
  • 9 nella Provincia Bat
  • 2 nella Provincia di Taranto
  • 12 nella Provincia di Brindisi
  • 6 nella Provincia di Lecce
  • 1 caso di residenti fuori regione risalenti a ieri sono stati registrati oggi.

Resta inalterato il numero dei decessi. Come ieri sono nove le persone che hanno perso la vita nelle ultime ore: 5 in provincia di Foggia, 3 nel leccese e uno nella BAT.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 2.317 così divisi:

  • 790 nella Provincia di Bari
  • 138 nella Provincia di Bat
  • 246 nella Provincia di Brindisi
  • 564 nella Provincia di Foggia
  • 368 nella Provincia di Lecce
  • 182 nella Provincia di Taranto
  • 24 attribuiti a residenti fuori regione
  • 5 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 20.080 test. Sono ben 113 i pazienti guariti clinicamente.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.



In questo articolo: