L’amministratore condominiale, tra evoluzione e cambiamento normativo. Corso di aggiornamento con ANACI

La figura dell’amministratore condominiale al centro del corso di aggiornamento professionale con ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali). Delle giornate di studio con l’obiettivo di analizzare l’evoluzione normativa delle professione assieme a relatori ed esperti.

Sei giornate di studio, per complessive 32 ore pari a 32 crediti formativi, con l’obiettivo di chiarire gli aspetti legali (civili e penali) connessi ad una professione, quella di amministratore condominiale, in continua evoluzione e cambiamento normativo, con la partecipazione di importanti e qualificati relatori. Ha preso il il via ieri (venerdì 13 e sabato 14 aprile) a Lecce, presso l’Hotel Tiziano, la prima giornata di studio del quarto corso di aggiornamento professionale 2018 organizzato dalle sezioni provinciali di Lecce e Brindisi dell’Anaci (Associazione nazionale amministratori condominiali e immobiliari).

“Questa prima due giorni – spiega ai microfoni di Leccenews24.it il Dr. Antonio De Giovanni, Presidente Regionale ANACI Puglia – segna l’inizio di un percorso formativo. ANACI mira, con questi corsi, a far sì che il professionista si ponga sul mercato da professionista serio, competente, e ciò rappresenta una garanzia per l’utenza. Non solo, ANACI ha approvato anche un codice deontologico e di condotta professionale. Dunque, l’Amministratore oltre ad essere persona preparata, deve pure essere leale, corretta sia nei confronti dell’utenza, sia nei confronti dei colleghi e dei propri fornitori”.

L’ANACI

Nata nel gennaio del 1995, l’Anaci è la più grande associazione a livello nazionale (riconosciuta dal Ministero di Giustizia e dal Ministero dello sviluppo economico) che raggruppa circa 9.000 amministratori di condominio, ed è oggi presente in tutte le province italiane, dove oltre a svolgere attività di formazione per i propri iscritti organizza corsi di avviamento e qualificazione, rivolti a quanti, in maggioranza giovani, vogliono conoscere più da vicino l’attività dell’amministratore immobiliare. L’associazione consapevole dell’importanza che oggi assume la figura dell’Amministratore di Condominio sta svolgendo una intensa attività di aggiornamento dei propri iscritti con corsi seminari e convegni, per fornire agli amministratori associati una continua formazione professionale, in quanto oggi sempre più la figura dell’amministratore è quella di un professionista esperto e qualificato in vari settori legati al mondo immobiliare e condominiale.

L’Amministratore condominiale, oggi

Infatti, oggi, la figura dell’Amministratore è più complessa di un tempo, per cui la sua preparazione deve comprendere vari settori , dalla casa, al condominio, alla città che ci circonda, al risparmio energetico, con tutte le leggi e le nuove normative, che regolano il contesto in cui si colloca il condominio, in considerazione anche del fatto che, in base a una recente sentenza della Cassazione, anche le società possono adesso amministrare i condomini, per cui il mercato dell’amministrazione condominiale è sempre più ampio e variegato.

L’Anaci (nel rispetto delle disposizioni di attuazione dell’articolo 71 bis del codice civile) aspira, inoltre, ad ottenere dalle Istituzioni un riconoscimento professionale per l’amministratore immobiliare italiano, alla pari delle altre nazioni europee che fanno parte del Ceab (Confederazione Europea degli Amministratori di Beni) con sede a Bruxelles. L’Anaci è, peraltro, l’unica associazione a livello nazionale ad aver sottoscritto dei protocolli d’intesa a livello nazionale con gli Ordini professionali degli Avvocati, Ingegneri e Architetti, con il Collegio dei Geometri, e con la rete delle professioni tecniche.


In questo articolo: