‘Degrado inaccettabile sotto la fontana dell’Armonia’, non solo chiacchiere da bar

Il bivacco e la situazione di degnado sono diventato oggetto di chiacchiere davanti al caffè. Il Comitato popolare leccese chiede che l’Amministrazione intervenga.

fontana-armonia-lecce

Una nota inviata in redazione la dice lunga sul disappunto dei leccesi in merito al degrado che colpisce alcuni punti della città.

Il Comitato popolare leccese, a firma di Emanuele Vilei, mette nero su bianco quanto ascoltato in un noto bar del centro in merito allo stato in cui versa la zona ai piedi della fontana dell’Armonia, all’angolo tra viale Lo re e viale Marconi.

Un bivacco inaccettabile di extracomunitari che sull’erba a ridosso delle mura del castello Carlo V hanno fatto la propria casa e non solo la sede delle proprie bancarelle.

Che immagine diamo ai turisti?” si chiedono i leccesi. In partilare Vilei scrive “Ci si chiede se mai qualche consigliere comunale si sia reso conto del degrado in cui versa la zona. Forse sarebbe il caso di farsi una bella passeggiata”.

La questione, insomma, torna a far parlare di sé, visto che non è la prima segnalazione che le redazioni ricevono in merito. La fontana è spesso sotto l’obiettivo delle macchine fotografiche dei visitatori che invadono la città, soprattutto nella stagione estiva. Cosa fotograno? Anche persone che dormono sull’erba e bivaccano a due passi da piazza Sant’Oronzo?

Il Comitato popolare leccese – dando voce ai cittadini- chiede che la questione venga risolta subito.


In questo articolo: