Disoccupato di Monteroni scrive a Pellè. ‘Caro Graziano, aiutami a trovare lavoro. Disposto a venire in Cina con te’

Un 48enne monteronese, grande fan del centravanti della Nazionale, nonché suo compaesano, scrive all’attaccante perché lo aiuti a trovare un posto di lavoro. Pur di lavorare sarebbe pronto a trasferirsi nel Paese orientale.

Di storie di gravi situazioni di povertà sono piene le cronache degli organi di informazione.
 
Proprio nella giornata di ieri l’Istat ha rivelato gli indici relativi al 2015: il 7,6 per cento della popolazione vive sotto la soglia minima. Solo per fare qualche numero quattro milioni e 598mila italiani sono in condizioni di povertà assoluta. Secondo l’analisi dell’Istituto Nazionale di statistica è il numero più alto dal 2005 e riguarda un milione e 582mila famiglie. L’incidenza si è mantenuta stabile negli ultimi tre anni per le famiglie, mentre è cresciuta se misurata in termini di persone: questo perché colpisce maggiormente i nuclei più numerosi.
 
E proprio un nostro conterraneo, Giovanni, 48enne di Monteroni di Lecce disoccupato, con una famiglia a carico, uno di quegli oltre quattro milioni e mezzo che vivono in condizione di indigenza, stanco e deluso dalle promesse delle Istituzioni alle quali spesso si è  rivolto invano, ha deciso di scrivere una lettera al suo idolo di sempre, oltre che  suo concittadino: il centravanti della Nazionale, Graziano Pellè,chiedendogli di aiutarlo per trovare un qualsiasi lavoro. Pur di lavorare il 48enne monteronese sarebbe disposto a trasferirsi in Cina con lui.
 
Il bomber cresciuto nel fenomenale Settore Giovanile giallorosso del duo Corvino-Di Mitri, infatti, nei giorni scorsi, complici le belle prestazioni sfoderate nel corso dei Campionati Europei di Calcio in Francia, ha siglato un contratto faraonico che lo legherà fino alla fine del 2018 allo Shandong Luneng, club della Super League cinese. L’attaccante guadagnerà 15 milioni di euro l’anno, per la precisione  38 in due anni e mezzo.
 
‘Carissimo Pellè,
chi ti scrive, è un tuo fans da sempre, nonchè un tuo concittadino’, si legge nella lettera spedita al calciatore.
 
“Ho una famiglia meravigliosa, purtroppo è da tempo che sono disoccupato e tra non molto ci sfratteranno da casa.
 
Graziano, mi rivolgo a te per chiederti non denaro e d'altronde non mi sarei mai permesso di domandarti una cosa del genere, ma per aiutarmi a trovare un qualsiasi lavoro. Sono anche disposto a venire in Cina con te ora. Io e la mia famiglia ti salutiamo con affetto e scusami se ti ho disturbato con questa mia lettera.
Grazie,un abbraccio”.
 
Ci auguriamo che il bomber ex Lecce accolga la richiesta di Giovanni aiutandolo a trovare un lavoro, ma al contempo la nostra speranza è quella che possa essere assunto qui in Salento e non vedersi costretto a trasferirsi a tantissimi km di distanza dalla sua terra.



In questo articolo: