200 mascherine per il Pronto Soccorso dei Poveri, al via la donazione di un’azienda di Morciano

La ditta Ciardo Confezioni ha donato i dispositivi all’associazione di Tommaso Prima per fare sì che vengano distribuite alle persone meno abbienti.

La strada della solidarietà è lunga e può condurre da Lecce a Morciano di Leuca. È questo il percorso che hanno fatto i volontari del Pronto Soccorso dei Poveri per recarsi da Confezioni Ciardo a ritirare ben 200 mascherine ad alta protezione che sono state realizzate per essere donate ai bisognosi, a chi non ha la possibilità di acquistarle o reperirle.

Sono giornate particolari quelle che stiamo vivendo, per certi versi decisive, nella lotta al coronavirus come sostengono le autorità sanitarie secondo le quali stiamo entrando nella settimana decisiva. Essere dotati di guanti e mascherine è doveroso, per tutti.

Tante le polemiche registrate riguardo alla carenza di dispositivi di protezione individuale anche tra coloro che sono in prima linea sul fronte anti-Covid 19. Figuriamoci se c’è la disponibilità per chi non ha la possibilità di andarsi a rifornire o non ha la disponibilità economica per farlo.

Sono nate così tante iniziative che hanno dimostrato lo spirito di coesione delle comunità. Tante le sarte, anche quelle che avevano messo in soffitta la macchina da cucire, che hanno voluto dare il proprio contributo realizzando mascherine da donare nel proprio paese o nella propria città.

Nella giornata di ieri il suo piccolo-grande gesto di solidarietà lo ha voluto fare Ciardo Confezioni che ha contattato il Pronto Soccorso dei Poveri e ha consegnato 200 di questi importanti dispositivi da donare ai bisognosi. E la macchina degli aiuti guidata da Tommaso Prima si è subito messa in moto.



In questo articolo: