Fare rete per il bene. Le associazioni donano due nuove ludobarelle alla Chirurgia Pediatrica del “Fazzi”

Questa mattina è avvenuta la benedizione e la consegna di due ludobarelle al reparto di Chirurgia Pediatrica del P.O. “Vito Fazzi” di Lecce grazie all’impegno delle associazioni salentine “Cuori e Mani Aperte” e “Lions Club Messapia”.

L’associazione Fondo di Solidarietà Permanente “Cuore e mani aperte verso chi soffre” ONLUS e il Lions Club Lecce Messapia per la seconda volta stringono un patto di solidarietà, collaborando al fine di garantire la umanizzazione degli spazi ospedalieri, con particolare riguardo all’utenza pediatrica. Questa mattina infatti, prima presso l’Aula Riunioni della Direzione Sanitaria e poi nella cappella del Presidio Ospedaliero “Vito Fazzi” di Lecce, ha avuto luogo il rito di benedizione e consegna di due ludobarelle donate all’Unità Operativa “Chirurgia Pediatrica” del nosocomio salentino.

“Fare rete” per il bene

Questa è la seconda volta che collaboriamo con il Lions Club Lecce Messapia. Quello di creare una rete di Associazioni è da sempre una mia grande aspirazione. Sono convinto, infatti, che gli Enti del Terzo Settore operano con uno spirito altruistico che accomuna tutti. Se riuscissimo a “fare rete” il bene che si produrrebbe sarebbe centuplicato nell’interesse di quelli che sono i destinatari delle nostre attività”, sono le parole con cui Don Gianni Mattia, presidente e fondatore dell’Associazione presenta l’iniziativa.

Con il Lions Club Lecce Messapia c’è stata sin da subito comunione di intenti. In particolare, sono felice che abbiano sposato la nostra idea del favorire la umanizzazione degli spazi ospedalieri, in questi casi rivolta al paziente pediatrico. Cuore e mani aperte verso chi soffre lo scorso dicembre ha donato una ludobarella, una barella a forma di barca, al reparto di Pediatria del Fazzi. L’iniziativa ha raccolto grandi consensi tra pazienti e personale sanitario. Ci si è convinti che in questo modo possiamo contribuire alla distensione psicologica del piccolo ricoverato. E che, a sua volta, la distensione psicologica possa accelerare la guarigione fisica. In tempi record, grazie all’impegno dei nostri volontari e alla collaborazione con il Lions Club Lecce Messapia, abbiamo raggiunto questo traguardo: la donazione di due nuove ludobarelle al nuovo reparto di Chirurgia Pediatrica del Fazzi. Una a forma di Taxi e l’altra di Cars”.

Segnali importanti dall’associazionismo

Con spirito di grande collaborazione, attraverso una raccolta fondi collegata al grande concerto di Natale, il Lions Club Lecce Messapia ha dotato la “Bimbulanza”, utilizzata per il trasferimento tra Ospedali a breve e lungo raggio di pazienti pediatrici, di un ventilatore meccanico trasportabile, che è in grado di fornire un adeguato supporto ventilatorio sia a neonati che a bambini più grandi – aggiunge Raffaele Mele, presidente del Lions Club Lecce Messapia – La donazione è stata effettuata la stessa sera del concerto al Teatro Apollo alla presenza del Governatore del Distretto Lions 108 Ab Ing. Francesco Antico. In occasione poi del “Carnival Party” dello scorso febbraio, il Lions Club Lecce Messapia ha raccolto fondi per contribuire all’acquisto delle due ludobarelle che consegneremo sabato al reparto di Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce insieme a Don Gianni Mattia dell’Associazione Cuore e Mani Aperte”.

Questa nuova donazione – commenta il Direttore Generale Asl Lecce, Ottavio Narracci – è l’ennesimo segnale importante che arriva dal mondo dell’associazionismo, la cui collaborazione riteniamo fondamentale per far sentire la sanità pubblica più vicina agli utenti e, in generale, ai cittadini. A maggior ragione, quando ci prendiamo cura dei bambini e rendiamo le strutture ospedaliere, dalla Pediatria alla Chirurgia pediatrica, il più possibile a misura dei loro bisogni e delle loro necessità”.

Le associazioni

L’Associazione Cuore e mani aperte verso chi soffre ONLUS è stata fondata nel 2001 e da allora opera con spirito di carità cristiana in tutte le situazioni di bisogno, con particolare riferimento alle esigenze di natura socio-sanitaria. Negli ultimi anni ha sviluppato una significativa attenzione verso l’umanizzazione delle cure e degli spazi ospedalieri. In questo ambito si inseriscono numerose iniziative: dalla Bimbulanza allo Spazio Benessere, da una Casa di Accoglienza per i parenti dei degenti alla colorazione della Risonanza Magnetica del Fazzi.

Il Lions Clubs International è la più grande associazione mondiale nel servizio comunitario e umanitario. Lo scorso anno ha compiuto 100 anni di vita, conta circa 1.400.000 iscritti, oltre 45.000 Club in 202 Paesi del mondo. Il motto “We Serve” sintetizza lo scopo dell’Associazione. Questo non si concretizza solo in iniziative finalizzate alla raccolta di fondi per soddisfare vari bisogni, ma anche in progetti e programmi di informazione, prevenzione e formazione in diversi campi: salute, ambiente, giovani e altro ancora.

Info

Per info consultare:


In questo articolo: