Fontanelle pubbliche, un patrimonio da salvaguardare: l’iniziativa parte da Torre Chianca

Si chiama “valorizza una fontanina”, il progetto patrocinato dal Comune di Lecce, atto a tutelare la funzionalità delle fontane pubbliche a Torre Chianca.

Da sempre punto d’incontro e di aggregazione delle massaie, dove si sciacquavano i panni e si scambiava qualche chiacchiera, oltre ad essere fonte inesauribile di approvvigionamento di acqua potabile, le fontanelle pubbliche fanno venire a galla ricordi e tradizioni, rappresentando, oggi più che mai, un patrimonio da salvaguardare.

E’ questo l’intento di Maria Gatto, residente a Torre Chianca e da sempre militante riguardo le tematiche territoriali, che sente la necessità di preservare un simbolo di quotidianità salentina, nato per necessità e andato via via consumandosi.

“Valorizza una fontanina” è il tema della giornata ecologica che si svolgerà a Torre Chianca il prossimo 7 ottobre. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Lecce, organizzata dalla “Rete di Associazioni per Torre Chianca”, costituita da: Pro Loco Torre ChiancaATA-PCEnpaNogra, in collaborazione con l’Associazione Italia Nostra Sezione Salento Ovest e con il Comitato CUFRILL di Frigole, vuole fortemente salvaguardare le fontanelle pubbliche, considerate patrimonio storico e culturale che, da troppo tempo ormai, sono minacciate da negligenza e vandalismo.

Il progetto inizialmente, in quanto timone di un’ideologia, si concentrerà solo su tre fontane degradate presenti sul litorale di Torre Chianca, per poi estendersi su tutte le fontane della cittadina. Una delle più note e visibili è la fontana di via Tasso.

L’appuntamento è per il 7 ottobre alle ore 9:00 in Via Coronelli a Torre Chianca; al termine della giornata, chi vorrà, potrà partecipare a un momento conviviale presso il “Giardino di Pegaso” dell’associazione ATA-PC.