Grandine dopo la neve, Lecce ancora nella morsa del gelo

Continua il maltempo nel Salento. Qualche fiocco di neve caduto ieri ha richiamato alla memoria dei salentini la nevicata di fine dicembre. Oggi è la grandine la protagonista del secondo martedì di febbraio.

Freddo, freddo e ancora freddo. Prosegue la perturbazione che porta venti di Nord Est anche sul Salento. E se ieri le rigide temperature e le nuvole plumbee hanno portato la neve, oggi, in un’aria un po’ meno poetica, a scendere è stata la grandine. Chicchi grossi come ceci hanno picchiettato su vetri e auto. Per fortuna la scarica di ghiaccio è durata pochi minuti, lasciando il posto al sole, se pur timido. Ma si spera che in provincia le colture non ne abbiano risentito in modo particolare.

Insomma, prosegue la sua marcia il generale Inverno, continuando ad attanagliare l’Italia intera. Il vento fortissimo ha già seminato i suoi danni, distruggendo, tra gli altri, anche le strutture fisse dei lidi balneari, quelle che rimangono sulla sabbia anche durante l’inverno, quasi a ricordare che l’estate, se pur sembri lontana, tornerà a far sorridere gli animi.

Ed ora i gestori piangono davanti a fioriere e recinzioni distrutte, passerelle divelte da un mare in tempesta che non sta permettendo ai pescatori di prendere il largo. Dovremo ancora aspettare prima di mettere via piumini, cappotti e guanti. 



In questo articolo: