Scambio culturale sulle abitudini alimentari, la Provincia accoglie gli studenti Erasmus

Ospitato un gruppo di 30 studenti e docenti provenienti da Francia, Bulgaria, Cipro e Serbia, nell’ambito del Progetto Erasmus+ REvEE, sull’importanza della dieta mediterranea

La sala consiliare di Palazzo dei Celestini a Lecce, sede della Provincia, ha ospitato nella giornata di ieri un gruppo di 30 studenti e docenti provenienti da Francia, Bulgaria, Cipro e Serbia.

I giovani sono stati accolti nella sede istituzionale dal consigliere provinciale Francesco Volpe e dal dirigente Politiche europee Carmelo Calamia.

Dal 4 all’8 aprile, infatti, l’Istituto Polo Tecnico del Mediterraneo “Aldo Moro” di Santa Cesarea Terme, diretto da Paolo Aprile, ospita la seconda tappa del Progetto Erasmus+ REvEE, sull’importanza della dieta mediterranea, sulle buone prassi alimentari e sulla sostenibilità ambientale. Il coordinamento è a cura della professoressa Paola Attanasi, presente oggi insieme al docente Rocco Riso.

L’obiettivo è uno scambio culturale tra le varie nazioni sulle diverse abitudini alimentari. Il gruppo di studenti e docenti continuerà ad andare alla scoperta dei piatti tipici e delle bellezze del territorio salentino; l’ultimo giorno sarà dedicato ad un workshop sulla realizzazione di un menù europeo sostenibile e salutare.

“È emozionante salutarvi ed accogliervi a nome del presidente Stefano Minerva”, ha detto il consigliere provinciale Francesco Volpe, “per raccontare l’impegno del nostro Ente e le bellezze del nostro Salento. Benvenuti a tutti voi, dunque, perché la provincia di Lecce è terra d’accoglienza per antonomasia, terra che sogna con coraggio e costruisce un futuro di sviluppo per i giovani”.



In questo articolo: