Emergenza influenza, la Asl di Lecce predispone 60 posti letto in più

Piano straordinario della ASL di Lecce in vista dell’imminente picco influenzale: 60 nuovi posti letto distribuiti tra gli ospedali di Lecce, San Cesario e Galatina. In allerta anche Nardò e Campi.

Non siamo ancora nel picco stagionale, ma l’influenza ha già messo a letto centinaia di salentini. Febbre, dolori e soprattutto fastidi intestinali: il virus invernale si sta diffondendo e negli ultimi giorni si sta avvicinando alla soglia di allarme.

Prova, quindi, a correre ai ripari la ASL di Lecce che, per far fronte all’influenza, sta cercando di prepari al meglio. L’Azienda Sanitaria diretta da Rodolfo Rollo, infatti, ha deciso di reclutare altri cinque medici e, soprattutto, di predisporre 60 nuovi posti letto distribuiti tra gli ospedali di Lecce, Galatina e San Cesario.

Nel “Vito Fazzi” del capoluogo, nel dettaglio, 20 nuovi posti letto sono stati previsti al sesto piano del nosocomio, attualmente vuoto; lo stesso numero per gli altri due presidi ospedalieri. In pre-allerta anche gli ospedali di Nardò e Campi Salentina.

Il tutto per fronteggiare anche nel 2020 l’emergenza influenza che, in questi giorni, sta già mandando in tilt il 118 e i vari Pronto Soccorso.



In questo articolo: