Internet veloce nei territori di Puglia, oggi l’incontro al Mise in vista dell’accordo

L’assessore regionale Loredana Capone questa mattina ha preso parte ad un incontro utile ai fini della sottoscrizione dell’accordo che porterà la banda ultralarga nei comuni pugliesi. Indubbiamente un grande passo per lo sviluppo del territorio.

Banda ultralarga in tutti i comuni pugliesi e passaggio dagli attuali collegamenti Adsl ai 30 Megabit, per raggiungere anche i 100 Megabit nel breve periodo.
 
È questo l’esito dell’incontro che si è svolto a Roma presso il Ministero dello Sviluppo economico cui ha preso parte l’assessore regionale, Loredana Capone, incontro propedeutico alla sottoscrizione di un Accordo di Programma finalizzato a completare l’infrastrutturazione in fibra ottica del territorio pugliese già avviata con i precedenti interventi
 
«Si è trattato di una riunione importante – ha spiegato Loredana Capone –  per proseguire il nostro impegno per la banda ultralarga in tutti i comuni della Puglia. Ai 170 già finanziati, dunque, si aggiungono tutti gli altri comuni, in modo che l’intero sistema territoriale ed economico della Puglia sia più competitivo. A Roma si è raggiunta un’ipotesi di accordo che incrocia i traguardi cui mira Regione Puglia con gli obiettivi prefissati dall’Agenda digitale europea. In ogni caso, come ha precisato il ministero, su tutto il territorio nazionale, Puglia inclusa, sarà definito un ordine di priorità degli interventi a favore di quei Comuni che si dimostreranno capaci di garantire procedure celeri e snelle per il rilascio delle autorizzazioni ai lavori».
 
Il progetto prevede un impegno finanziario pari a 120 milioni di euro, dei quali 80 del Fesr 2014-2020 e 40 del Pon Imprese e Competività.
 
Immediatamente dopo la sottoscrizione dell’Accordo, Infratel Italia Spa, la società cui è affidata l’attuazione dell’intervento, bandirà le gare per la realizzazione dell’infrastruttura di completamento della rete pugliese e per la relativa gestione.



In questo articolo: