Dal giallo della sabbia a quello del barocco: Lecce invasa dai turisti, ma il traffico va in tilt

Sono tanti i turisti che, approfittando del maltempo di queste ore, hanno deciso di rinunciare al mare per visitare Lecce. Se il centro storico è stato invaso dai visitatori, sulle strade si sono verificati numerosi disagi tra code e rallentamenti.

Sono tanti i turisti, italiani e stranieri, che hanno scelto di trascorrere le vacanze in Salento nel periodo (forse) più bello, quello della «bassa stagione» che permette unire la tranquillità che non si può trovare nei giorni di ressa tipici di agosto ai costi di soggiorno più contenuti.

Il maltempo di queste ore, annunciato dagli esperti, non ha demoralizzato i tanti “ospiti” che hanno deciso di approfittare della pausa concessa dal meteo per visitare il capoluogo barocco. Così, hanno sostituito il “giallo” della sabbia con quello della pietra leccese.

L’alternativa è stata così comune che la città è stata invasa dai visitatori e dalle loro automobili che hanno creato non pochi disagi e problemi soprattutto agli ‘ingressi’, quello della strada statale 16 per chi proviene da “Maglie” e quello della 101, imboccato da chi viene da Gallipoli. In prossimità delle rotatorie, poi, il traffico è stato ancora più intenso congestionando la circolazione stradale, già difficile nei giorni ‘tranquilli’.

Se, da un lato, il centro storico si è riempito fin dalle prime ore del mattino di turisti, per la felicità dei gestori delle attività commerciali, dall’altro i viali di accesso alla città sono stati interessati da code e rallentamenti. La Polizia Locale è intervenuta, mobilitando in strada anche il personale che, normalmente, si dedica al lavoro in ufficio. Ciò ha consentito che nella mattinata non si verificassero incidenti e che il disagio non andasse oltre la fisiologica attesa in coda.

I consigli

«Il traffico automobilistico registratosi oggi in entrata da sud – dichiara il comandante della Polizia Locale di Lecce Donato Zacheo – ha assunto dimensioni inedite per il periodo. La Polizia Locale è mobilitata al massimo dei suoi mezzi sulle strade cittadine per regolare il flusso di automobili che resta consistente ma che siamo impegnati a mantenere ordinato. Il consiglio in questi casi è di raggiungere Lecce, ove possibile con mezzi pubblici e con il mezzo proprio preferire le zone semicentrali per il parcheggio, scegliendo di muoversi a piedi verso il centro».

De Benedetto: “dire che l’afflusso di turisti ha giovato ai commercianti è di pessimo gusto”

«Parcheggi tagliati drasticamente in un anno, inversioni di marcia contemporanee all’inizio dei lavori, basterebbe dire: “abbiamo sbagliato”. Perché dall’amministrazione Salvemini non mi aspetto l’infallibilità (seppur la progettazione avrebbe aiutato), ma almeno l’umiltà di ammettere gli errori. E dopo mesi di proteste dei commercianti (che magari hanno votato anche lui e se ne infischiano della polemica politica) avere il coraggio di affermare che il grande afflusso di turisti ha mandato in tilt il traffico, ma giovato ai loro affari, è di pessimo gusto» ha commentato Federica De Benedetto, consigliere di opposizione di Forza Italia.

 



In questo articolo: