Lecce senza filtri, Monteco in piazza Sant’Oronzo per sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente

Una campagna di sensibilizzazione ambientale che intende ridurre il fenomeno delle cicche di sigaretta gettate per terra. Monteco scende in piazza in questa domenica delle palme con due Gabebo installati nel cuore del centro storico leccese.

Buttare in strada lo scontrino appallottolato del bar dopo il caffè costerà al cittadino ‘distratto’ fino a 150 euro. Per un mozzicone di sigaretta spento sul marciapiede con il tacco della scarpa, invece, il conto da pagare sarà più salato (300euro). Altre sanzioni sono previste per chi ‘abbandona’ fazzoletti di carta o chewing gum. Quelli citati, sono solo alcuni esempi delle ‘punizioni’ esemplari previste nella legge sulla ‘Green Economy’ fortemente voluta per rendere gli italiani più eco-friendly e più consapevoli del danno che possono arrecare all’ambiente con comportamenti ‘sbagliati’. Compresi quelli commessi senza pensarci.
 
Insomma, d’ora in avanti le brutte abitudini costeranno care, molto care ma ben venga se può servire ad educare e sensibilizzare tutti i cittadini al rispetto dell’ambiente. Proprio per questo, così come era stato annunciato nei giorni scorsi quando è stato lanciato il progetto «Lecce Senza Filtri»  voluto da Monteco in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Lecce e con la partecipazione di Wwf Lecce,  sono stati allestiti due Gazebo in piazza Sant’Oronzo: uno  più ‘istituzionale’ a disposizione degli eco-informatori che regaleranno, insieme al materiale illustrativo, dei portacicche realizzati in materiale lavabile. L’altro più  ‘divertente’ dove è stato allestito un piccolo studio fotografico in cui saranno scattate delle foto-ricordo con una Polaroid donate come ‘cadeau’ ai cittadini, i veri protagonisti dell’iniziativa.
 
Di più, poiché tutto inizia da bambini Monteco volgerà uno sguardo particolare ai più piccoli attraverso l’attività del “trucca-bimbi”: con pennelli e colori atossici a base d’acqua si intratterranno i bimbi dipingendo sui loro volti i colori e le forme della natura.