L’Europa spiegata agli insegnanti

Oggi, presso la Biblioteca provinciale ‘Bernardini’, parte l’iniziativa che spiega agli insegnanti le opportunità e i diritti degli studenti in quanto cittadini europei.

L'Europa spiegata agli insegnanti: al via oggi, presso la Biblioteca provinciale "Bernardini", l'iniziativa che vede in primo piano i temi relativi alla cittadinanza europea e, in particolare, diritti e opportunità che gli studenti dovrebbero conoscere per diventare cittadini europei consapevoli. 

Si apre oggi a Lecce un ciclo di incontri dedicato agli insegnanti della scuola secondaria sui temi della cittadinanza europea. L'iniziativa è promossa dal Parlamento europeo, Commissione europea e Dipartimento Politiche Europee della Presidenza del Consiglio, in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, in occasione dell'Anno europeo dei cittadini 2013. All’ordine del giorno – presso la sala teatrino della Biblioteca provinciale “ Nicola Bernardini” sita in piazzetta Giosuè Carducci – i temi relativi alla cittadinanza europea e, in particolare, i diritti e le opportunità che gli studenti dovrebbero conoscere per diventare cittadini europei consapevoli.  Nel corso dell'incontro è stata presentata anche la piattaforma Europa=Noi", un progetto, lanciato per la prima volta nel 2010 che successivamente ha riscontrato molto successo in 40 città italiane; basti pensare, infatti, alla partecipazione complessiva di oltre 4000 insegnanti, più il riconoscimento di "best practice" in ambito UE.

Un progetto di formazione/informazione per coloro i quali insegnano nella scuola secondaria dell’intera regione pugliese sulla cittadinanza europea, che ha già registrato un massiccio numero di iscrizioni (185), pervenute dall’intero territorio regionale. Lo stesso consigliere provinciale, Antonio Del Vino, con delega alla Pubblica istruzione e Politiche educative, si è prodigato in un’opera di sensibilizzazione in tutte le scuole secondarie della provincia. Presentati la piattaforma digitale". Il seminario si concluderà con l’intervento dell’Agenzia LLP (LifeLongLearning ) sul  nuovo Programma europeo integrato a supporto dell’istruzione, formazione, gioventù e sport , Erasmus +, che sosterrà le attività di mobilità e cooperazione per oltre 4 milioni di persone nel periodo 2014-2020.



In questo articolo: