Lilt Lecce regala mascherine ai pazienti oncologici e attiva un servizio telefonico per le consulenze

Il sodalizio consegnerà gratuitamente ai pazienti oncologici assistiti dall’associazione e ai loro familiari le protezioni realizzate dalla stilista Irene Coppola. Prosegue il servizio di assistenza domiciliare.

La Lilt, Lega contro i tumori di Lecce dona mascherine ai pazienti oncologici e continua a erogare i propri servizi sul territorio nel rispetto delle precauzioni imposte per l’emergenza coronavirus.

Grazie alla disponibilità e alla generosità già dimostrata dalla stilista di Gallipoli Irene Coppola, il sodalizio consegnerà gratuitamente ai pazienti oncologici assistiti dall’associazione e ai loro familiari le mascherine da lei realizzate a mano con una tipologia particolare di tessuto che le rende sterilizzabili e dunque riutilizzabili.

Garantito il servizio di assistenza domiciliare

L’Associazione, inoltre, continuerà, inoltre, a garantire il servizio di assistenza domiciliare oncologica (Ado, in convenzione con l’Asl di Lecce) nei distretti sanitari di Casarano, Gallipoli, Gagliano, Maglie e Poggiardo, grazie all’équipe formata dai medici Attilio Schirinzi, Riccardo Russo e Ada Pastore e gli infermieri Antonella Diaz e Gianni Prontera, che eroga a domicilio una serie di importanti prestazioni cliniche, come chemioterapie, emotrasfusioni, toracentesi, paracentesi, prelievi di sangue e interventi di piccola chirurgia. «Un lavoro straordinario – sottolinea il presidente della Lilt di Lecce, Carmine Cerullo – che continueremo a svolgere anche in questo periodo di emergenza dovuto alla diffusione del coronavirus, perché i nostri pazienti non possono essere lasciati soli, hanno bisogno di cure e assistenza e noi abbiamo il dovere di evitare il più possibile che debbano far ricorso agli ospedali. Per questo non posso che ringraziare tutta la nostra équipe di specialisti e anche la giovane stilista di Gallipoli che ci consentirà di donare le mascherine introvabili e importantissime, in questi giorni, soprattutto per i malati oncologici e per le loro famiglie».

Il servizio telefonico

A partire da lunedì prossimo, infine, la Lilt di Lecce attiverà un servizio telefonico per consulenze oncologiche urgenti: Giuseppe Serravezza, già primario del Polo oncologico del Sud Salento e referente scientifico della Lilt di Lecce, si potrà contattare direttamente al numero 329.7221870 (anche Whatsapp) dalle ore 8 alle 20. «Da parte nostra il massimo impegno e responsabilità in questo periodo di emergenza sanitaria – evidenzia Serravezza – che deve vederci ancora più vicini ai nostri pazienti, già alle prese con la più dura delle battaglie del nostro secolo».



In questo articolo: