Riuscirà il Lecce a vincere la dura battaglia contro la retrocessione in Serie A?

Il club salentino da ora in avanti dovrà dare il massimo e strappare punti in ogni partita, anche alle avversarie più temibili

Il Lecce Calcio è attualmente invischiato nella battaglia per la zona retrocessione in Serie A insieme a un nutrito gruppo di squadre. Il club salentino, perciò, da ora in avanti dovrà dare il massimo e strappare punti in ogni partita, anche alle avversarie più temibili. Solo grazie a una serie di risultati positivi consecutivi riuscirà a tirarsi fuori dalla bagarre in cui è finita e dare una gioia ai propri tifosi.

Le prossime partite, perciò, potrebbero rappresentare un momento decisivo. Ci saranno, infatti, degli scontri diretti con altri club che lottano per la permanenza in Serie A e che daranno il massimo. Una striscia positiva, comunque, sembra essere possibile. Anche tanti appassionati hanno deciso di sfruttare il loro credito omaggio ottenuto con il codice promo William Hill per puntare sul Lecce. In particolare, credono sul fatto che alla fine del campionato resti in Serie A.

Prestazioni della squadra e giocatori chiave

Le recenti prestazione dei giallorossi sono state troppo altalenanti. Si è passati da sconfitte rovinose e a successi incredibili. Il trend, poi, ha visto il confermarsi di una debolezza in attacco con tropo poche reti segnate rispetto alle occasioni create.

C’è bisogno, quindi di maggiore concretezza in attacco e più attenzione in difesa. Da questo punto di vista, quindi, ci si aspetta che Kristovic possa dare il suo contributo. Fino a oggi il suo contributo sotto porta non è stato esaltante. Se il Lecce punta alla salvezza, però, dovrà farlo anche grazie ai gol dei suoi attaccanti.

Strategie e tattiche manageriali

La dirigenza salentina ha sin da subito dato grande fiducia all’attuale tecnico Roberto D’Aversa. In effetti, l’inizio di stagione è stato buono con ben cinque risultati utili nelle prime cinque gare che avevano fatto sognare i tifosi. Si pensava, infatti, che la stagione potesse proseguire senza particolari rischi o problemi e veleggiare verso una salvezza tranquilla.

Con il corso del tempo, però, le prestazioni hanno avuto un netto calo. Il Lecce, perciò, si è ritrovato sempre più attirato nella lotta per la retrocessione.

Attualmente il tecnico italiano non sembra essere in bilico e ha tutto il sostegno necessario per trovare la salvezza. Gli allenatori, però, sono sempre sul filo del rasoio. Qualora la squadra dovesse continuare a vivere momenti bui, non è detto che si decida di cambiare la guida in panchina.

Sfide finanziarie e di squadra

Il Lecce vuole centrare l’obiettivo della salvezza senza svenarsi. Lo ha dimostrato sia nella sessione di calciomercato estiva sia in quella invernale. Ad agosto, infatti, l’unico acquisto è stato lo svincolato Nicola Sansone. A gennaio, invece, è arrivato Santiago Perotti, italo-argentino proveniente dal Colon e attaccante di mestiere. D’Aversa lo ha già mandato nella mischia e i tifosi si aspettano da lui un contributo sotto porta.

Detto questo, quindi, al momento non c’è intenzione di fare grandi investimenti.

Supporto dei tifosi e ruolo delle partite casalinghe

Un ruolo fondamentale in questa parte finale della stagione lo avranno sicuramente il Via del Mare, lo stadio di Lecce, e il sostegno incondizionato dei suoi calorosi tifosi. Il Lecce, infatti, può vantare una delle migliori medie di spettatori per le partite in casa. E quando verso la fine della stagione inizieranno a mancare le energie, i tifosi potranno dare il loro contributo alla causa e spingere i propri beniamini in campo.

Basta considerare, inoltre, che il Lecce è tra le squadre con il maggior numero di abbonati in Serie A. Se ne contano più di 20 mila.

Anche quest’anno, quindi, il Via del Mare dovrà essere il dodicesimo uomo in campo. Senza, infatti, la lotta per la salvezza si fa ancora più complicata.

Conclusione

Siamo alla fine del nostro approfondimento sul Lecce e sulla lotta alla salvezza che, molto probabilmente, vedrà impegnata la squadra fino alla fine dell’anno. Per riuscire a conservare la permanenza in Serie A, quindi, il Lecce dovrà trovare una serie di risultati positivi.

Le prossime partite potrebbero rivelarsi decisive. Ottenere punti e risultati utili consecutivi è fondamentale. Per riuscirci, però, il tecnico D’Aversa dovrà trovare una quadra in difesa. Inoltre, dovrà sperare che i propri attaccanti riescano a massimizzare le occasioni create. Solo così i tifosi salentini potranno festeggiare un’altra salvezza in campionato dopo quella conquistata lo scorso anno.