È morto Daniele Durante, la tradizione popolare perde un protagonista assoluto

Daniele Durante, in compagnia di Pino Zimba, Giorgio Di Lecce, Uccio Aloisi, Gino Santoro e tanti altri rappresenta un meraviglioso omaggio che la terra di Salento ha voluto fare a noi tutti

La tradizione popolare ha perso un altro protagonista assoluto. È scomparso Daniele Durante, strappato alle scene della musica salentina da una grave malattia.

Durante era un testimone fra i più credibili del genere musicale derivante dal fenomeno del tarantismo e aveva segnato con il suo talento gran parte della produzione artistica della sua terra. Giovanissimo, grazie alle intuizioni preziose di Rina Durante, aveva fondato insieme a Roberto Licci, Rossella Pinto e Luigi Chiriatti il famoso Canzoniere Grecanico Salentino, il primo gruppo di musici devoti alla cultura popolare salentina.

Da allora Daniele Durante ha sempre rivendicato l’originalità di quel patrimonio artistico chiamato pizzica, contribuendo a mettere in piedi il progetto de La Notte della Taranta, divenuto in breve tempo il più importante festival di musica popolare a livello europeo.

La sua autorevolezza fu pubblicamente riconosciuta quando gli venne affidata la direzione dello stesso festival, mentre proprio in quegli anni lasciava nelle mani del figlio Mauro la preziosa eredità culturale del Canzoniere Grecanico.

Daniele Durante, in compagnia di Pino Zimba, Giorgio Di Lecce, Uccio Aloisi, Gino Santoro e tanti altri rappresenta un meraviglioso omaggio che la terra di Salento ha voluto fare a noi tutti. E a noi tutti resta il compito importante di conservarne la memoria.