Il Salento piange Geppino Schiavone, filosofo dell’utopia e alfiere del Progetto Teknè

All’età di 74 anni ci lascia il prof Giuseppe Schiavone, illuminato storico del pensiero politico e noto per essere stato il primo presidente dell’ Osservatorio Teknè.

Se ne è andato un altro pezzo pregiato della cultura salentina, un pilastro del pensiero politico, un docente universitario, un grande scrittore, un amico. È scomparso il prof Giuseppe Schiavone, per tutti noi Geppino.

Storico e filosofo, per tanti anni presidente dell’Accademia di Belle Arti, era stato il primo presidente dell’Osservatorio Urbanistico Teknè, carica che ha ricoperto per circa un decennio.

Schiavone è stato insieme ad Arrigo Colombo, Cosimo Quarta, Laura Tundo ed altri filosofi il fondatore del Centro interdipartimentale di studi sull’Utopia nell’Universitá di Lecce. Tra le sue opere più importanti ricordiamo il volume dal titolo ‘La Democrazia diretta’ pubblicato negli anni 90.

Tanti i messaggi di cordoglio giunti in queste ore. Commosso il presidente e fondatore del Centro Studi Teknè Luigi Mazzei che con Schiavone aveva condiviso la realizzazione di 10 edizioni del Premio urbanistico nel Comune di Calimera dal 2005 al 2014. “Geppino va ricordato per la sua straordinaria disponibilità – dichiara Mazzei – e per la sua capacità di cogliere il bello in ogni angolo dello spazio urbano”.

I funerali del professore saranno celebrati domani, sabato 5 febbraio, nella chiesa di San Sabino a Lecce.

Alla figlia Elena l’abbraccio di tutta la Redazione di Leccenews24, del direttore e degli editori.