Politiche giovanili, lavoro, formazione: inaugurato il centro [email protected]

Inaugurato il centro [email protected], uno sportello dedicato al panorama giovanile negli spazi dell’ex mattatoio di via Cellino. Un contenitore polifunzionale, ma anche un incubatore di start up innovative e servizi al territorio.

Più di 4mila metri quadri ristrutturati grazie ai Fondi Europei veicolati dalla Regione Puglia. L’iter è stato avviato dall’Amministrazione dell’ex sindaco Gianni Marra e sono stati ultimati dall’attuale Amministrazione guidata dal sindaco Mino Miccoli. Ed ecco che il laboratorio urbano per le politiche giovanali situato a Squinzano, ovvero il centro [email protected], ora rappresenterà un vero e proprio punto di riferimento per il Comune salentino. Negli spazi spazi dell'ex mattatoio in via Cellino è avveunta anche la cerimonia d'inaugurazione. La struttura sarà un contenitore polifunzionale ed un incubatore di startup innovative, offrirà servizi alle imprese del territorio e sarà di ausilio nella crescita dei cittadini squinzanesi, soprattutto delle nuove generazioni, con corsi di formazione. Sarà presto inaugurato, inoltre, uno Sportello del Lavoro che, tra le tante attività, avrà il compito di analizzare il contesto socio-economico del territorio cittadino e salentino per essere d’aiuto ai ragazzi nella scelta del percorso di studi o nella formazione professionale.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, anche se a distanza, ha tenuto simbolicamente a battesimo l’apertura, partecipando con una telefonata.“Sono molto felice per l’inaugurazione del laboratorio urbano per le politiche giovanili. Ringrazio il sindaco Mino Miccoli e l’assessore Andrea Pulli – ha dichiarato il presidente Emiliano – che è il vero impollinatore di questa grande amicizia che è nata tra la Regione Puglia e il Comune di Squinzano in un’ottica di rinnovamento dei metodi della politica che non bada più a vecchie logiche di appartenenza ma che si concentra sulle cose da fare. La Regione Puglia ha investito un milione di euro per trasformare questa struttura in un centro polifunzionale ma non ci fermeremo qui. Queste strutture per vivere hanno bisogno di essere continuamente alimentate con grandi attività concrete e rimarremo accanto a Squinzano affinché si possano generare tante iniziative che il Comune riterrà utile concertare con il sostegno della Regione Puglia”.

Il Laboratorio Urbano ha l’ambizione di accompagnare i giovani nel processo dell’autoimprenditorialità con appositi seminari, convegni, corsi formazione, laboratori, workshop e, soprattutto, con incontri periodici con i cosiddetti “business angel”. Il Laboratorio Urbano per le Politiche Giovali sarà gestito da un partenariato di associazioni del territorio, con capofila AFGAssociazione di Formazione Globale, vincitrice del bando pubblico. “Ho ripensato questa mattina alla definizione della parola “futuro” – ha esordito l’assessore e vice sindaco Andrea Pulli – che è “la parte di tempo che ancora non ha avuto luogo”.

Il sindaco di Squinzano Mino Miccoli sottolinea: “Sono fortunato come sindaco ad inaugurare una struttura come questa che sarà un punto di riferimento per l’intero Nord Salento e anche per la provincia di Brindisi. Sono orgoglioso di avere a Squinzano un solo centro polifunzionale che abbraccia servizi di formazione, politiche del lavoro e attività culturali”. Presente all’inaugurazione anche l’onorevole Roberto Marti il quale ha sottolineato che “il risultato è ancora più importante perché riesce a non vanificare l’attività di amministrazioni che si susseguono. Avere contenitori per la cultura, lo spettacolo, la formazione anche con spazi all’aperto è una potenzialità straordinaria per i giovani di un intero hinterland”.

A.F.G. – Associazione di Formazione Globale a quattro anni dalla sua costituzione apre la sua quarta sede in Puglia. Dopo Casarano, Brindisi e Santeramo in Colle decide di investire su Squinzanocommenta il presidente A.F.G. Sergio Tolomeo – andando oltre la formazione”.

Infatti nei suoi propositi oltre a realizzare diversi corsi di formazione (i primi due già programmati per giugno 2017 per Giardiniere e Decoratore) si cimenterà con l’organizzazione e la promozione di manifestazioni ed eventi culturali, servizi per le imprese, mercato del lavoro, Start up avviamento d’impresa. In poche parole AFG tenterà di dare un contributo alla crescita culturale, civile, economico-sociale della comunità squinzanese e salentina”.



In questo articolo: