Elogio dell’ecologia della bellezza, Salento CineLab celebra cinema e ambiente

All’evento hanno partecipato la dirigente scolastica del “Don Tonino Bello”, Anna Lena Manca; Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte e Gabriele Ruggiero, Direttore di Fondazione di Comunità del Salento.

“Lo sapete o no che abitate in uno dei posti più belli del mondo? E sapete chi deve essere il custode di tanta bellezza? Lo sapete o no, ragazzi? Già, siete proprio voi che avete il diritto e il dovere di conservare le bellezze di questo territorio, del Salento, e di tramandarle a chi verrà dopo di noi e dopo di voi!”. Più che un intervento è stata una provocazione quella che il regista Lorenzo Cinque ha rivolto ai corsisti del primo laboratorio del Progetto Salento CineLab che è stato presentato in mattinata a Poggiardo, presso il glorioso Liceo Artistico ‘Nino Della Notte‘.

Padroni di casa la dirigente scolastica Anna Lena Manca (il ‘Nino Della Notte’ appartiene infatti alla grande famiglia del Don Tonino Bello di Tricase – Alessano) e il sindaco della città Antonio Ciriolo.

Salento CineLab, come ha ricordato la responsabile di misura della Regione Puglia Annatonia Margiotta, è un percorso formativo, finanziato nell’ambito dell’avviso “Bellezza e legalità per una Puglia libera dalle mafie”, itinerante, rivolto a giovani minorenni di età compresa tra i 15 e i 18 anni. Questo percorso è stato fortemente pensato e voluto dalla Fondazione di Comunità del Salento, dal suo presidente Ada Chirizzi e dal suo direttore Gabriele Ruggiero.

Obiettivo del progetto è la realizzazione di 3 elaborati video, nelle declinazioni (cortometraggio, spot, docufilm, ecc.) che meglio si adattano alla tematica scelta, tra le seguenti alternative:

– Società Civile, Territorio e ambiente;
– Criminalità organizzata e antimafia sociale;
– Etica, Welfare e Beni Comuni.

Il corso avrà una durata complessiva di 900 ore, suddivise in 300 ore formative per ciascuna area di riferimento. Le 300 ore saranno poi così ripartite: 100 ore di teoria e 200 ore di pratica.

La difesa dell’ambiente e della bellezza è una scelta forte, di carattere, mai neutra che spesso confligge con gli interessi mafiosi e malavitosi in genere. Difendere l’ambiente e il territorio è spesso una scelta di coraggio, hanno ricordato ai giovani corsisti Giovanni Chirico, luogotenente della Guardia di Finanza, Vittorio De Vitis del Wwf e Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte che ha dato eroicamente la vita, 38 anni fa, per difendere il Salento e quel tratto bellissimo di costa nei pressi di Porto Selvaggio, strappato con dignità e amore alla speculazione e alla cementificazione selvaggia.

‘Voi siete la famosa green generation, voi avete scelto da che parte stare, come ci sta insegnando in questi anni Greta Thunberg (tra le protagoniste, quest’anno, del presepe di sabbia di Scorrano) che ha puntato il dito contro i potenti della Terra – ha detto Viviana Metrangola di ‘Libera‘-. Dal vostro battito di ali si creerà il più bello e forte uragano del mondo’.

L’azione progettuale di Salento CineLab può essere ritenuta pienamente efficace grazie al coinvolgimento diretto di esperti e professionisti di comprovata esperienza nel settore; anche perché lo staff di coordinamento vanta un’esperienza di oltre 20 anni nel project management.

L’azione si strutturerà in un totale di 6-8 mesi.



In questo articolo: