Il maltempo ‘grazia’ il sud. Per l’anticiclone tocca aspettare ancora un po’

Il Centro e il Nord dovranno ancora fare i conti con piogge e temporali. Al sud il tempo resterà stabile, ma soffierà lo scirocco… Anticiclone atteso per fine mese

Se è vero che da sempre è marzo ad essere considerato un mese ‘pazzerello’, ecco spiegata la confusione guardando il calendario che indica che siamo a maggio inoltrato. Mai come in questi giorni, infatti, il tempo sta facendo capricci: un giorno ci catapulta in estate, con temperature superiori alla media del periodo, l’altro l’asticella della colonnina di mercurio ci costringe a tirare fuori dall’armadio giubbini più o meno pensanti a seconda del vento. Un meteo ‘ballerino’ che dopo averci fatto assaporare il piacere della bella stagione ci riporta quasi bruscamente alla re.

L’alta pressione, tanto attesa dagli amanti del sole e del mare ‘fuori stagione, non è mai riuscita a imporsi, in modo forte e stabile, lasciando il posto alle perturbazioni che hanno causato non pochi disagi, soprattutto al Nord. E stando alle previsioni, non è finita. La parola d’ordine sarà ancora instabilità, in particolare per le regioni settentrionali e centrali che dovranno fare i conti con gli acquazzoni. Per qualche giorno, meglio non dimenticare a casa l’ombrello.

Al sud, il tempo resterà stabile e il termometro, grazie al vento di scirocco, continuerà a segnare valori piacevoli. A tratti ‘caldi’.

La data da segnare in rosso sul calendario è quella di lunedì 27 maggio, quando l’anticiclone proveniente dal dal cuore del deserto del Sahara potrebbe riuscire a conquistare. Se l’attivo delle correnti di aria calda sembra essere quasi certo, c’è un piccolo “dettaglio” da capire anche in vista dell’atteso ponte del 2 giugno: se avrà lunga durata o se cederà ancora. Ma per questo c’è ancora tempo.



In questo articolo: