Torna l’anticiclone africano, dal 21 luglio caldo asfissiante e afa

Fino fine settimana il caldo sarà sopportabile, ma da lunedì la presenza dell’anticiclone africano sull’Italia farà salire le temperature. Sarà un fine luglio “bollente”

Nessun cambiamento improvviso, nessun colpo di scena. Come annunciato dai meteorologi, archiviata la brutta parentesi di maltempo, fino a domenica il sole sarà il protagonista indiscusso delle giornate. Anche le temperature non registreranno eccessi: farà caldo, ma sarà sopportabile. «La graduale rimonta dell’alta pressione – afferma Andrea Bonina, di 3bmeteo.com – determinerà una seconda parte della settimana tipicamente estiva e diffusamente soleggiata sull’Italia». Qualche eccezione ci sarà, quindi bisognerà mettere in conto qualche locale temporale soprattutto al Nord, ma nulla di “duraturo”.

Insomma, dopo il crollo dei giorni scorsi, l’asticella della colonnina di mercurio tornerà a salire, ma fino al weekend le temperature si manterranno su valori non lontani dalla media del periodo.  «Le massime giornaliere – prosegue Bonina di 3bmeteo.com – saranno comprese quasi ovunque tra i 28 e i 31°C. Ancora gradevoli le minime notturne, generalmente inferiori alla soglia dei 22-23°C».

Torna l’anticiclone

La data da segnare in rosso sul calendario è quella del 21 luglio, quando tornerà l’anticiclone africano. Durante la sua marcia verso la penisola Iberica, abbraccerà l’Italia, dando il via ad una nuova ondata di calore. Cosa significa, è ormai noto. Le temperature saliranno, giorno dopo giorno, regalando una “fiammata” che probabilmente durerà fino ad agosto. «Non escludiamo – fanno sapere gli esperti – punte di 34-36°C tra lunedì 22 luglio e martedì 23 e picchi persino superiori nelle giornate successive. Qualche grado in meno tra l’Adriatico e il Sud».

Insomma, prepariamoci a riaccendere i condizionatori e rispolveriamo i ventagli che avevamo accantonato in questi giorni perché a peggiorare la situazione ci penserà l’afa. I venti si arricchiranno, e non poco, di umidità rendendo il quadro ancor più insopportabile.

Ma sarà l’ultima ondata di caldo dell’Estate 2019? Difficile dirlo. La bella stagione non è ancora finita.



In questo articolo: