L’estate si fa desiderare… settimana di acquazzoni e temporali

Le previsioni dicono che è ancora tempo di piogge: il lunedì comincerà con il piede sbagliato (dal punto di vista meteorologico), ma l’instabilità durerà almeno fino al 12/13 maggio.

L’estate inizierà ufficialmente il 21 giugno, ma il sole e le temperature vicine ai 30 gradi ‘regalate’ dall’anticiclone che ha preso il nome del Dio Apollo hanno fatto credere che la bella stagione avesse già ingranato la marcia. E invece no… dopo le maniche corte, i tuffi in mare e la tintarella è toccato rispolverare gli abiti più pesanti a causa del “ciclone mediterraneo” che ha fatto crollare l’asticella della colonnina di mercurio.

Nessuna regione è stata risparmiata dal maltempo che non accenna ad indebolirsi, almeno al Sud dove non è semplice fare previsioni: un momento il cielo è coperto di nuvoloni grigi, l’altro i raggi del sole sembrano riscaldare l’aria tornata ad essere frizzantina.

Il consiglio è quello di non uscire di casa senza l’ombrello, potrebbe improvvisamente tornare utile. Secondo gli esperti, le correnti fresche potrebbero resistere all’attacco dell’anticiclone che timidamente cerca di farsi spazio. Variabilità, quindi, sarà questa la parola d’ordine. «La settimana da lunedì 7 a sabato 12 Maggio sarà caratterizzata da una spiccata instabilità foriera di temporali, via via più frequenti soprattutto da giovedì, 10 Maggio» si legge sul sito de ilMeteo.it.

Per quanto riguarda il clima, le temperature tenderanno a salire di qualche grado al Centro-Nord con valori vicini ai 24/27°  mentre resteranno sotto i 24° al Sud.

Quando tornerà il caldo?

Chi si era abituato all’idea di iniziare la stagione balneare con grande anticipo dovrà avere ancora un po’ di pazienza. La ‘situazione’ dal punto di vista meteorologico non promette nulla di buono. Un  nuovo ciclone potrebbe minacciare l’Italia anche se si tratta ancora di una ‘tendenza’ come affermano gli esperti.



In questo articolo: