Problema al filobus”¦? C’è¨ il fai da te…

Circola su facebook una foto in cui è¨ possibile vedere chiaramente un conducente del tanto discusso filobus scendere dal mezzo e districare i fili in modo rigorosamente”¦’artigianale’.

Il filobus non convince! Quando è partito ufficialmente, dopo circa 1.700 giorni di ritardo, tra la schiera di coloro che non avevano ancora preso una posizione aleggiava un certo scetticismo. A distanza di poco meno di un mese, i dubbi non sono stati ancora del tutto fugati.
La metropolitana di superficie non è nata sotto una buona stella e si potesse fare un bilancio a pesare di più, come macigni, finora sono solo gli aspetti negativi. I problemi in cui quotidianamente si imbattono i bus-verdi non solo rendono malvisto questo mezzo ecologico, costato ben 23milioni di euro, ma gettano nuove ombre sulla sua utilità. Meno inquinamento, aria più pulita, mezzo del futuro? Macché….un peso per le stradine già ingolfate da veicoli di ogni tipo, eccessivamente oneroso per le tasche dei leccesi, inutile visto che pochi o  nessunone fanno uso. Tanti sono stati gli episodi in passato che hanno lasciato i cittadini a metà tra il riso e il pianto come il siparietto durante il pre-esercizio quando la corsa del mezzo fu arrestata improvvisamente. Il motivo? Una signora aveva tranquillamente parcheggiato lungo le corsie preferenziali destinate alla circolazione.

Un atteggiamento indubbiamente poco civico ma utile a far capire come gli automobilisti non sono ancora entrati nell’ordine di idee che i pullman celesti circolano in città. Ma questo, in fondo, era stato messo in conto. Nel racconto della nuova avventura del filobus cittadino, però, la sosta selvaggia, almeno in questo caso, non centra. Circola su internet una foto in cui si vede benissimo il conducente mentre cerca di districare i fili in modo “artigianale”. Cosa sarà successo? Cosa succederà ancora?

Domande lecite, perché come in una sceneggiatura ben scritta, i colpi di scena sono sempre dietro l’angolo.



In questo articolo: