Dopo Corfù, tutti alla Pizzomunno Cup. Un equipaggio di marinai speciali alla Regata del Gargano

La 27esima edizione del Trofeo Pizzomunno Cup vede la partecipazione dell’equipaggio del Progetto Buon Vento, per l’inclusione sociale attraverso la vela.

Dopo una pausa di breve periodo, un equipaggio d’eccezione riprende la sua corsa verso un nuovo podio. Stiamo parlando della barca a vela Rosalmar e del grande catamarano Maui con a bordo ragazzi con disabilità che in fatto di regate e competizioni nautiche sanno il fatto loro.

Dopo il secondo posto conquistato sul podio della Brindisi-Corfù, riparte il “Progetto Buon Vento”, con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ufficio per lo Sport. Saranno le associazioni Barriere al Vento Aps, SailonMaui Asd Aps e Ats Buon Vento a scendere in pista.

Questa volta gli skipper istruttori di vela Bruno Dollorenzo, Patrizio Schifa e Flavia del Giudice parteciperanno alla XXVII Regata del Gargano – Trofeo Pizzomunno Cup che si terrà da domani 13 settembre a domenica 15 settembre. A bordo anche i ragazzi di alcuni centri diurni e comunità dell’Ambito di Manfredona, con la collaborazione della lega navale dell’omonima cittadina.

Con le imbarcazioni già pronte a Manfredonia, l’inizio della regata è ormai giunto alle porte e dal porto del comune del foggiano la navigazione si spingerà a Vieste per poi tornare al punto di partenza. E subito dopo la Regata del Gargano, si riparte per Trieste per prendere parte alla Barcolana, storica regata internazionale giunta alla 51esima edizione che si tiene nel Golfo di Trieste durante la seconda domenica di ottobre.

Inclusione sociale, attraverso lo sport della vela: è questo l’obiettivo che anima il “Progetto Buon Vento”, che risponde alla necessità di socializzazione, di funzionalità costruttiva del tempo libero, abbattendo stigma e discriminazione.

Non resta che augurare buona fortuna all’equipaggio della  barca a vela Rosalmar e del grande catamarano Maui.



In questo articolo: