No all’aumento della Tosap, gli ambulanti di Via Bari scendono in strada. Traffico in tilt

Si sono registrate lunghe code in Viale Porta d’Europe e Viale De Pietro. Nel mirino dei commercianti la decisione dell’Amministrazione di ritoccare al rialzo la tassa sull’occupazione del suolo pubblico.

Si sono dati appuntamento questa mattina nei pressi della rotatoria di Viale Porta d’Europa, all’ingresso di Lecce, con i loro camion.

Motivo dell’incontro? Portare all’attenzione dell’Amministrazione comunale del capoluogo i loro problemi e, nello specifico, quelli inerenti l’aumento della Tosap.

Singolare protesta questa mattina dei commercianti ambulanti del mercato bisettimanale di Via Bari a Lecce, dove, ripetiamo, gli operatori alla guida dei loro mezzi e in corteo si sono diretti verso il centro di Lecce e, più precisamente, in Via XXV Luglio, sede della Prefettura del capoluogo.

Nel mirino dei commercianti, ripetiamo, la scelta del governo cittadino a guida Carlo Salvemini, di ritoccare al rialzo la Tosap, la tassa comunale sull’occupazione degli spazi e delle aree pubbliche.

La manifestazione di malcontento, naturalmente, ha creato non pochi disagi al traffico e agli automobilisti.

Il corteo, complice anche la pioggia che ha costretto molti cittadini a utilizzare l’autovettura, infatti, ha causato un importantissimo rallentamento della circolazione, nelle zone prospicienti la rotatoria di Viale Porta d’Europa e in Viale De Pietro, arteria che conduce in Via XXV Luglio. In queste zone, infatti, si sono registrate lunghe cose e traffico in tilt.