Quartiere Leuca, continuano i disagi per i pedoni in Via Rossini

Il giovane esponente del Pd leccese, Diego Dantes denuncia lo stato fatiscente in cui versa la zona di Via Rossini dalle parti del quartiere Leuca. Per strada degrado, buio e marciapiedi sconnessi.

Pavimentazione sconnessa, pedoni costretti a ripetuti equilibrismi ed illuminazione pubblica totalmente assente: Via G. Rossini è ormai un tratto stradale lasciato a sé stesso. La denuncia arriva dai residenti, stanchi dei “miracoli” da compiere per evitare i vari ostacoli che si presentano sul percorso. Dopo il progetto di riqualificazione urbana, che ha ridisegnato il quartiere, è mancata però la necessaria manutenzione. 

L’inconveniente sta provocando notevoli disagi. Lo stato dei marciapiedi e la scarsa visibilità sulla strada produce rischi per la viabilità automobilistica e la sicurezza dei pedoni, oltre ad produrre un senso di insicurezza per i residenti della zona.  Questa segnalazione prende corpo da una serie di lamentele da parte dei residenti che sono stanchi del perdurare di una situazione non più sostenibile”. Questo è quanto afferma Diego Dantes, giovane esponente del Pd leccese che si fa portavoce dell’annoso problema presente in questa zona del capoluogo salentino.

Poi, ecco un’ulteriore riflessione amara: “Alcuni cittadini mi hanno segnalato e documentato, inviandomi delle foto, il loro disagio. Ho constatato anche un forte senso di avvilimento, che onestamente rammarica. L’insicurezza data dalla mancanza di illuminazione della zona,  nelle ore notturne, non è piacevole. Lo stato dei marciapiedi, oggetto di un recente restyling previsto da un programma di Rigenerazione Urbana, lascia sconfortati”.

Dantes conclude in questo modo: “L’invito all’amministrazione comunale è quello di individuare velocemente una politica efficace per la manutenzione dei marciapiedi e rivedere il sistema d’illuminazione in città. Avere delle buone politiche pubbliche, vicine al cittadino, è sempre più auspicabile, se non addirittura prioritario”.