“Ribelli per natura”, Monteco bussa alle porte delle scuole per ‘educare’ alla sostenibilità ambientale

Il progetto ha lo scopo di sensibilizzare il sistema scolastico sul problema dell’educazione alla sostenibilità ambientale. I prodotti realizzati saranno utilizzati per la campagna di comunicazione ambientale nella città di Lecce.

«Ribelli per Natura». Gioca con le parole il progetto voluto da Monteco per sensibilizzare il sistema scolastico sul problema dell’educazione alla sostenibilità ambientale.  L’adolescenza è un periodo di “ribellione”, in cui per affermare la propria identità spesso si adottano comportamenti contrari a quelli comuni, per puro spirito di contrapposizione. Da qui, l’idea dell’iniziativa che vuole “sfruttare” questa naturale ribellione, trasformandola in azioni pro natura, intesa come ambiente in tutte le sue infinite sfumature e interconnessioni.

In pratica, con «ribelli per natura» si vuole offrire agli adolescenti una provocazione che sia una “strada” da intraprendere per acquisire maggiore consapevolezza e senso di responsabilità nei confronti dell’ambiente, stimolando comportamenti più critici e propositivi.

Modalità e fruitori

Un primo step prevede lezioni frontali in classi o gruppi di classi nelle scuole secondarie di I° livello con l’obiettivo di offrire un momento di alta riflessione sui temi della eco-sostenibilità ambientale, l’importanza della raccolta differenziata e del riciclo nella gestione dei rifiuti urbani. Il passo successivo prevede la realizzazione di una campagna di comunicazione ambientale dove i protagonisti saranno proprio i ragazzi fruitori del progetto. Tante le scuole che hanno aderito come il Quinto Ennio, dove i ragazzi si sono subito rimboccati le maniche. Lo “Stomeo Zimbalo” e il “Livio Tempesta” hanno partecipato al progetto «Esperimenti in giardino».  Positiva anche la risposta del Consiglio Comunale dei ragazzi che sta realizzando insieme a Monteco un video-spot.

Finalità

La ‘bellezza’ del nostro Paese è a rischio, soprattutto se l’ecologia continua ad occupare un posto “definato” nella lista delle priorità o delle preoccupazioni . Fortunatamente l’interesse per le tematiche ambientali continua a crescere perché le persone hanno capito che la “terra” è un bene da proteggere e tutelare.

  • Scoprire che l’ambiente è un bene prezioso che va protetto con comportamenti ecologici atti a promuovere una coscienza ecologico-ambientale.
  • Intuire la necessità di mettere in atto comportamenti ecologicamente adeguati.
  • Evitare atteggiamenti e comportamenti non ecologici.
  • Scoprire la necessità di effettuare la raccolta differenziata.
  • Favorire la crescita individuale attraverso la collaborazione e la condivisione di un’esperienza.
  • Esprimere la propria creatività attraverso la progettazione e la realizzazione di un prodotto di comunicazione socio-ambientale.

Obiettivi

  • Predisporre situazioni di esperienza che stimolino la curiosità e l’interesse per l’argomento.
  • Rilevazione delle problematiche inerenti il non rispetto dell’ambiente.
  • Rendere il ragazzo consapevole di alcuni comportamenti corretti e scorretti nei confronti dell’ambiente.
  • Distinguere correttamente i vari materiali proposti: carta, vetro, plastica e metallo (alluminio).
  • Sviluppare la capacità di partecipare attivamente ed in modo personale alle esperienze proposte.
  • Favorire conversazioni, riflessioni e ascolto con l’insegnante e tra i ragazzi.
  • Promuovere l’abitudine a vivere esperienze di confronto e collaborazione.
  • Fare la raccolta differenziata a scuola di materiali utilizzati dagli stessi discenti: carta, plastica, alluminio e vetro.
  • Stimolare alla condivisione con le famiglie delle riflessioni sul tema del riciclaggio e della tutela dell’ambiente.

Prodotto finale

I prodotti realizzati col marchio “Ribelli Per Natura” saranno utilizzati per la campagna di comunicazione ambientale all’interno della città di Lecce. La composizione e la divulgazione dei lavori sarà a carico di Monteco.