“Salento Rinasce” nomina un nuovo presidente: Raffaele Longo alla guida dell’Associazione

L’associazione culturale si occupa dei cittadini che hanno più difficoltà, senza distinzioni di fasce sociali, religioni o nazionalità.

Aria di cambiamento per Salento Rinasce che da poco ha conosciuto il suo nuovo presidente Raffaele Longo. Emarginazione sociale e sofferenza: sono questi i credi che per vocazione l’Associazione culturale ha sposato e che il nuovo vertice porterà avanti.

Un nuovo Salento, un Salento che rinasce e lo fa a partire dalle sue periferie. Perché è proprio alle zone dove si concentrano le maggiori difficoltà che l’associazione si rivolge. È un’alleanza di cittadini che va oltre la politica locale, non abbastanza per chi ne ha più bisogno. Sono i cittadini che sono “soffocati da mille problemi” ad essere al centro dell’attenzione di Salento Rinasce e del neopresidente 32enne: “mancanza di lavoro, mancanza di alloggi, mancanza di servizi e mancanza di ascolto da parte delle istituzioni”.

Non ci sono fasce sociali, religioni o nazionalità a fare da barriera: tutti posso unirsi all’operato dell’associazione che trae la sua forza da questa commistione di persone, senza differenze gli uni dagli altri.

Il nuovo Presidente Raffaele Longo, già coordinatore dell’Associazione per il Comune di Trepuzzi, succede a Pierpaolo Sergio: “Continueremo con il nostro operato in linea con i propositi dell’associazione, e ringrazio il lavoro dei miei predecessori”.

Ma l’aria di cambiamento è anche di nuovi propositi. “La mia presidenza in cooperazione e collaborazione con personale esperto si occuperà anche di realtà tristi come il bullismo, il cyberbullismo e una nuova realtà poco conosciuta che è l’ostracismo religioso”.



In questo articolo: