Gambling online: la situazione del mercato italiano nel 2022

Lo scoppio del Covid ha contribuito a richiamare tanti nuovi utenti sul web. Ma probabilmente la pandemia ha solamente accelerato un processo inevitabile.

Il gambling online si è gradualmente diffuso nel mondo, anche in Italia! Del resto, come dubitarne? Chiunque abbia approcciato ai marchi leader si sarà accorto della loro appetibilità. Senz’altro li avrà trovati all’altezza delle sue aspettative e forse addirittura migliori.

Certo, lo scoppio del Covid ha contribuito a richiamare tanti nuovi utenti sul web. Ma probabilmente la pandemia ha solamente accelerato un processo inevitabile. Ormai i canali virtuali non hanno più nulla da invidiare ai casinò terrestri e parecchie frecce nel proprio arco. Di conseguenza, la situazione nella nostra penisola è quanto mai florida e ora la andremo ad approfondire.

Gambling online: la differenza tra casinò AAMS e non AAMS

In territori quali il Belpaese il gambling online deve tuttora esprimere a pieno il suo potenziale. Eppure, il 2021 ha fornito dei segnali di crescita non trascurabili. A cominciare dall’avvento di tanti nuovi portali, per un trend che senz’altro continuerà in futuro. D’altro canto, le società coperte da licenza italiana soffrono di evidenti criticità. Difatti, sebbene l’obiettivo sia quello di preservare la sicurezza degli utenti, le regole emanate dall’attuale ADM (ex AAMS) risultano fin troppo stringenti.

Tradotto: pur essendo piacevole, l’esperienza non sarà mai paragonabile a quella dei casinò non AAMS. O perlomeno delle compagnie affermate, che deliberatamente hanno deciso di non richiedere il permesso al legislatore italiano. Anziché venire intrappolati da una ragnatela di norme hanno preferito presentare domanda a enti internazionali.

Che sia da Curaçao, Malta o Cipro, i titoli rilasciati dagli organismi competenti in materia sono affidabili. Dietro opera personale serio e qualificato, in grado di stabilire se un dato allibratore meriti o meno fiducia. Eseguono tutti i controlli del caso, senza concedere così facilmente il proprio benestare. Perché ciò andrebbe a discapito della loro stessa immagine proiettata all’esterno. Dunque, i vantaggi del gambling online valgono sì per l’intera categoria, ma nei casinò non AAMS sono massimizzati.

Il boom del 2021

I decisi progressi compiuti sul piano tecnologico hanno comportato una vera rivoluzione nel modo di giocare. Solo fino a qualche anno fa per divertirsi con la roulette, il blackjack, il poker e via discorrendo bisognava passare da un centro terrestre, come abbiamo già detto in precedenza. Ebbene, ormai i passi da gigante compiuti dagli allibratori hanno completamente spostato gli equilibri. Perché se Maometto non va alla montagna, allora è la montagna che va da Maometto. Una volta Las Vegas era la mecca e per chi non poteva permettersi un viaggio così impegnativo (e costoso) esistevano Sanremo o, al più, Montecarlo. Oggi una Las Vegas è in ogni telefono.

 

Secondo quanto riporta l’Avvenire, è stato proprio l’online a trainare l’intera industria, con un vero boom delle puntate in eventi sportivi e giochi di varia natura. Anche perché la tassazione è di gran lunga inferiore in rapporto alla controparte fisica. Complessivamente gli italiani hanno speso nel gambling online 67,5 miliardi di euro durante il 2021, pari a oltre il 62% del totale investito: un assoluto primato. Senza scavare troppo indietro nel tempo, nel 2019 la bilancia pendeva in direzione opposta. Già nel 2020 la musica è cambiata e il sentiero pare tracciato.

I motivi dietro al successo del gambling online

Il modus operandi dei player è giustificato solo parzialmente dalla comodità. Le allettanti promozioni stanziate a favore dei nuovi membri e altresì della clientela VIP ha altrettanto inciso. I costi fissi che un centro fisico deve sostenere per tenere aperta la relativa attività rendono pressoché impossibile reggere il confronto. E a livello emozionale le piattaforme web hanno pressoché ricucito il gap. Le partite vengono trasmesse, in alta risoluzione, da veri studi e vengono gestite da croupier reali, insieme a cui interfacciarsi tramite chat. E con il macrocosmo del Metaverso in perenne evoluzione l’impressione è che il bello debba ancora venire…



In questo articolo: