Il Comune di Nardò organizza un soggiorno termale per anziani, come fare domanda

La località individuata  quest’anno è Alì Terme, in provincia di Messina. Potranno partecipare 80 persone residenti nel comune

Il settore Welfare del Comune di Nardò, ha organizzato nel periodo tra il 13 e il 25 ottobre 2024 un soggiorno climatico termale per anziani.

La località individuata  quest’anno è Alì Terme, in provincia di Messina (presso l’Hotel Terme Acqua Grazia). Potranno partecipare 80 persone residenti nel comune di Nardò, autosufficienti, di età pari o superiore ai 60 anni.

Chi ha un Isee compreso tra 0 e 2.000 euro è esente dal pagamento dei costi previsti, mentre per altre fasce di Isee è prevista una partecipazione alla spesa in quote graduali a seconda dell’Isee stesso: il 20% della spesa con Isee tra 2.001 e 5.000 mila euro, il 40% con Isee tra 5.001 e 7.500 euro, il 60% con Isee tra 7.501 e 12.000 euro, l’80% con Isee tra 12.001 e 15.000 euro, l’importo totale con Isee uguale o superiore a 15.001 euro.

Gli interessati dovranno presentare un’istanza sugli stampati disponibili presso il settore Welfare (area funzionale n. 2) degli uffici di via Falcone (ex tribunale) o sul sito web istituzionale. Occorre allegare all’istanza l’attestazione Isee, la copia dei documenti e altre certificazioni. Il termine per la presentazione è il 14 giugno 2024. In presenza di richieste superiori ai posti disponibili, verrà stilata una graduatoria dando preferenza a coloro che hanno il reddito Isee più basso.

“Anche quest’anno – evidenzia il vicesindaco e assessore al Welfare Maria Grazia Sodero – riproponiamo il soggiorno termale per i nostri anziani, a costi particolarmente vantaggiosi per chi ha un Isee più modesto e a costo zero per singoli o famiglie con Isee entro i 2 mila euro. È un’occasione per consentire a tanti nostri concittadini di fare le cure termali di cui hanno bisogno, ma è anche un bellissimo momento di socialità, utile a favorire la vita di relazione di tante persone, soprattutto di quelle che vivono sole. Anche questo è un elemento che aiuta il benessere psico-fisico degli anziani, un tema che ci sta particolarmente a cuore”.