Coronavirus, Lecce sospende la Ztl, il servizio ausiliari del traffico e il bike-sharing

Sono queste le decisioni del comune salentino in relazione all’impossibilità da parte dei cittadini di lasciare la propria abitazione se non per comprovate ragioni.

Arrivano le prime misure di sospensione da parte del Comune di Lecce, visto l’obbligo di restare in casa secondo quanto previsto dal decreto dell’11 marzo per l’emergenza coronavirus. A partire dalla mezzanotte del 13 marzo le telecamere ai varchi della Zona a Traffico Limitato di Lecce saranno disattivate. La ztl, dunque, potrà essere attraversata dalle auto, soprattutto per favorire le associazioni di volontariato che in queste ore stanno contribuendo all’assistenza di persone in quarantena o di anziani non autosufficienti residenti nel centro storico.

È, inoltre, sospeso il controllo della sosta tariffaria. Tutto il personale ausiliario del traffico è stato collocato in ferie d’ufficio per la loro tutela. È in fase di valutazione, da parte del Comune di Lecce, anche il blocco del pagamento della sosta tariffaria.

Ad essere sospeso sarà anche il servizio di bike-sharing “Bicincittà Le bike” a tutela dei lavoratori che provvedono alla manutenzione dei mezzi e per ridurre ulteriormente l’offerta di mobilità in un momento in cui è assolutamente opportuno restare quanto più è possibile a casa.

Buone notizie, poi, per le famiglie che sono esonerate dal pagamento della retta degli asili comunali per il mese di marzo. Un provvedimento, questo, di sostegno alle famiglie che hanno dovuto rivedere la propria gestione familiare con difficoltà e disagi a causa dell’emergenza in corso.



In questo articolo: