Attive nuove 25 telecamere di videosorveglianza, Salvemini: ‘Lecce sarà ancora più sicura’

Le telecamere saranno attive 24 ore al giorno e saranno collegate con la control room della Centrale Operativa della Polizia Locale di Lecce.

Con l’attivazione di venticinque telecamere di videosorveglianza ad alta definizione, il centro storico di Lecce, piazza del Monumento ai Caduti e il piazzale della stazione di Lecce saranno più sicuri. Negli ultimi anni varie sono state le segnalazioni dei cittadini che hanno lamentato l’invivibilitá di quei luoghi, spesso accompagnati da situazioni di degrado e di violenza.

Nell’ ambito del Patto per la sicurezza urbana, sottoscritto a maggio del 2019 presso la Prefettura di Lecce, da parte di enti, istituzioni e associazioni di categoria con l’obiettivo di prevenire e contrastare fenomeni di criminalità, di promuovere e tutelare la legalità mediante iniziative di dissuasione di ogni forma di condotta illecita per il rispetto del decoro urbano e con il fine ultimo dell’inclusione sociale, il Comune di Lecce si attrezza per dare risposte concrete.

Le telecamere saranno attive 24 ore al giorno e saranno collegate con la control room della Centrale Operativa di Polizia Locale, nella sede comunale di Viale Rossini. Le immagini registrate dalle telecamere saranno in alta definizione e consentiranno l’identificazione di eventuali responsabili di comportamenti illeciti e di visionare in maniera nitida le targhe di auto o motocicli presenti sulla scena.

Le venticinque telecamere saranno collocate nei seguenti luoghi: Piazzale Oronzo Massari (due telecamere), Viale Oronzo Quarta (due telecamere), Via Giuseppe Cino (due), Via Roberto Caracciolo (due), Via Benedetto Cairoli (due), Piazzetta Giuseppe Lillo (una telecamera), Via Guglielmo Paladini (due telecamere), Via Giuseppe Libertini (due), Via Giuseppe Libertini (due), Piazza D’Italia (otto telecamere).

«Aumentiamo le dotazioni di sicurezza in città, come atteso dai cittadini, nelle zone dove più frequentemente sono stati segnalati atti contrari al decoro e alla sicurezza urbana – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – assieme al pattugliamento e all’investimento sull’inclusione sociale e sulla cultura del rispetto dello spazio pubblico e della legge, che ogni giorno ci sforziamo di promuovere insieme alle forze dell’ordine e alla Prefettura, le telecamere rappresentano un valido strumento per raggiungere standard ancora più avanzati di sicurezza per Lecce. Che è una città sicura, e che tale vogliamo resti».



In questo articolo: